|
Porto di Napoli
24 settembre 2018, Aggiornato alle 17,23
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Infrastrutture

Taranto, allungato e dragato molo polisettoriale

Terminati i lavori di ammodernamento. La banchina ha raggiunto i 1,200 metri


Lunedì si sono conclusi i lavori di ammodernamento della banchina di ormeggio al molo polisettoriale del porto di Taranto. L'intervento, per un costo di 75 milioni di euro, ha consentito l'adeguamento di 1,200 metri di banchina alle sollecitazioni delle navi e delle gru di ultima generazione. All'interno di questo intervento è stata anche effettuata una prima fase di dragaggi, portando una fascia di circa 20 metri alla profondità di 16,5 metri.

Al termine del collaudo, entro luglio, saranno disponibili, oltre al piazzale retrostante, 1,500 metri di banchina: 600 metri già collaudati e operativi, più 600 in corso di collaudo, più altri 300 non oggetto di lavori e già operativi.

Alla fine di quest'anno, a dicembre, non appena sarà terminata la vasca di colmata, inizieranno altre operazioni di dragaggio, sempre fino a 16,5 metri, della parte antistante la nuova banchina, del corridoio d'ingresso e del circolo di evoluzione delle navi. La restante parte della banchina del polisettoriale sarà dragata sino a 15 metri.

Infine, sempre lunedì scorso, sono stati avviati i lavori per la "riqualificazione delle banchine e dei piazzali in radice al molo polisettoriale". L'intervento costa 15 milioni e prevede il ripristino delle funzionalità delle strutture di banchina, la riqualificazione delle aree a terra e l'adeguamento alla normativa vigente degli impianti elettrici e di drenaggio delle acque meteoriche.

«Entrambi gli interventi – informa l'Autorità di sistema portuale del Mar Ionio - sono inseriti tra quelli di competenza del Commissario Straordinario per le opere strategiche nel porto di Taranto di cui al DPCM del 17.02.2017».