|
napoli 2
24 ottobre 2020, Aggiornato alle 12,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Infrastrutture

T. Mariotti, taglio lamiera per seconda expedition Seabourn

Cerimonia in diretta streaming da San Giorgio di Nogaro. Ancora senza nome, è la gemella di Seabourn Venture, in consegna nel 2021


Con la cerimonia del taglio della lamiera, che si è svolta oggi pomeriggio ai cantieri Cimar di San Giorgio di Nogaro, è ufficialmente iniziata la costruzione della seconda delle due navi ultra lusso commissionate da Seabourn a T. Mariotti. La nave gemella di Seabourn Venture, la cui consegna è prevista nel 2021, è ancora in attesa di ricevere il nome e verrà ultimata nel 2022.

Sono expedition cruises da 23 mila tonnellate, lunghe 170 metri, con una capienza di circa 260 passeggeri e circa 120 di equipaggio. Entrambe le unità sono state progettate e verranno costruite per ambienti naturali diversi, secondo lo standard PC6 Polar Class e includeranno una varietà di hardware e tecnologie che aumenteranno le capacità e il raggio di azione globale delle navi, inclusi due sottomarini costruiti su misura per vedere il mondo sotto la superficie dell'oceano. Dotate di 24 zodiacs ciascuna, per permettere a tutti gli ospiti di uscire in escursione in una volta sola, entrambe le unità vanteranno anche 132 oceanfront veranda suites in grado di garantire la migliore ospitalità in qualunque condizione meteo la nave si trovi.

All'hospitality designer, Adam Tihany, è stato affidato il compito di sviluppare la visione progettuale delle aree pubbliche e di tutte le categorie di suites, oltre a quella di disegnare arredi unici ed eleganti, pensati e realizzati in esclusiva per le due navi Expedition.

Alla cerimonia era presente Marco Ghiglione, amministratore delegato di T. Mariotti, mentre Josh Leibowitz, presidente di Seabourn, ha partecipato in live streaming dagli Stati Uniti. «Con due navi di questa classe ora in costruzione, aumenta l'attesa per crescere e affermarci nella categoria dei viaggi expedition e stabilire un nuovo standard di lusso e di avventura», ha affermato Leibowitz. «Il taglio della lamiera per la seconda nave destinata alle crociere antartiche, con Seabourn Venture già in costruzione, accresce l'entusiasmo per l'ormai consolidata collaborazione con Seabourn», ha detto Ghiglione. 

La cerimonia è stata particolare, seguita in diretta streaming da diverse località del mondo, con un brindisi virtuale che ha ufficialmente dato il via alla costruzione della seconda nave della compagnia di Seattle. «Le due navi gemelle della Seabourn - ha concluso Ghiglione - da questo momento entrambe in costruzione, possono contare sull'affiatamento delle persone di Seabourn, Carnival Corporate Shipbuilding, Tihany Design e T.Mariotti, che lavorano insieme come un unico team».