|
napoli 2
14 novembre 2019, Aggiornato alle 17,31
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Eventi - Logistica

Sos trasporti, Confetra promuove il Brexit Day

Il 16 ottobre giornata di studio organizzata con l'Agenzia Dogane e Monopoli e l'Ambasciata inglese


Ad ormai pochi giorni dalla scadenza del 31 ottobre per l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue, sono sempre meno le possibilità di un accordo che eviti la hard Brexit e molti sperano che alla fine si arrivi ad un nuovo rinvio dell'uscita. In questo clima di incertezze, il cluster della logistica si prepara a operare con tutti gli scenari possibili. Mercoledì 16 ottobre (dalle ore 10 – 12.30  in via Panama 62, Roma, sede di Confetra e dalle 13 in poi presso l'Ambasciata inglese, Villa Wolkonsky, via Ludovico di Savoia 11) Confetra, la Confederazione Generale dei Trasporti e della Logistica, terrà assieme all'Agenzia Dogane e Monopoli e all'Ambasciata inglese il BREXIT DAY, un'intera giornata dedicata a definire tutti i dettagli operativi che riguardano gli scambi Ue-Gb, soprattutto quelli che riguarderanno le ore a cavallo del cambio di definizione di quegli scambi che da intraeuropei diver-ranno a tutti gli effetti importazioni e esportazioni. 

Parteciperanno ai lavori – direttamente e tramite collegamento streaming – i referenti del siste-ma associativo di tutto il territorio nazionale; sarà una full immersion che consentirà di appren-dere le informazioni anche col punto di vista delle istituzioni inglesi delle dogane, dell'agricoltura e dei trasporti.

"Vogliamo essere preparati a fronteggiare qualsiasi ipotesi di operatività" dichiara Bruno Pi-sano, presidente della Commissione Brexit di Confetra . "In questi giorni, come già accadde a marzo – aggiunge -  i traffici si sono molto intensificati, soprattutto per food e medicine; i grandi gruppi inglesi stanno facendo stockpiling, riempiendo al massimo i magazzini, sui pro-dotti che subirebbero i maggiori rincari per dazi in caso di hard Brexit. Noi stiamo pianificando i traffici per evitare che le merci si trovino senza una destinazione doganale definita al momento della Brexit, ma ovviamente non è possibile fermare tutti i flussi". 

Il rischio è l'intasamento nei primi giorni di quello che sarà il nuovo confine, con file intermina-bili di camion ai porti francesi. Confetra congiuntamente con l'Agenzia Dogane e Monopoli ha attivato un canale telefonico ed email per le emergenze, l'SOSBrexit attivo 24 ore su 24 cui gli operatori in difficoltà troveranno assistenza in tempo reale.
 

Tag: Confetra