|
adsp napoli 1
24 luglio 2024, Aggiornato alle 17,11
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Armatori

Sinistri, il Canale di Panama istituisce la "tassa d'interruzione"

L'addebito è previsto per le navi che causano blocchi o ritardi del normale programma di transito


Un incidente nel Canale di Panama potrebbe rivelarsi costoso per la compagnia che lo provoca poiché l'Autorità del Canale ha deciso di applicare una "tassa di interruzione" (disruption charge) per le navi che causano ritardi e difficoltà operative lungo il corso d'acqua artificiale. La tassa - da un minimo di 15 mila ad un massimo di 250 mila dollari - si applicherà alle navi che causano interruzioni al normale programma di transito del canale. La nuova tariffa per le unità coinvolte in un incidente verrà addebitata in aggiunta alle normali tariffe di transito in base alle dimensioni, al tipo e al carico della nave.

Secondo l'Authority panamense, l'onere per l'interruzione sarà valutato caso per caso, considerando l'impatto dell'interruzione sulle operazioni del canale e la durata del ritardo. Le tariffe saranno calcolate sulla base di un tasso fisso per tonnellata di carico o dislocamento della nave e limitate a un importo massimo. Resta inteso che i tipi di incidenti che potrebbero far scattare un addebito per interruzione includono errori di navigazione che portano a una collisione, o incidente simile, o un problema meccanico che avrebbe potuto essere evitato con un'adeguata manutenzione della nave. Le unità che presenteranno deficienze durante il transito, avranno 30 minuti per correggere il problema ed evitare l'eventuale applicazione della tassa di disservizio.
 

Tag: sinistri