|
napoli 2
18 settembre 2020, Aggiornato alle 12,33
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Sciopero a Gioia Tauro, domani vertice al MIT

Si tratta sull'esubero di oltre 400 dipendenti del Medcenter Container Terminal. Il porto è fermo da cinque giorni


È atteso per domani, mercoledì, l'incontro a Roma al ministero dei Trasporti sulla vertenza del porto di Gioia Tauro, in sciopero da cinque giorni. Convocato dal prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari, secondo le previsioni dei sindacati sono attesi nella Capitale tra i 200 e i 300 dipendenti del Medcenter Container Terminal, su circa 1,300 complessivi, di cui oltre 400 in esubero. Venerdì per protesta i lavoratori hanno anche bloccato l'autostrada Salerno-Reggio Calabria e piantato tre ironiche croci all'ingresso del terminal container dello scalo calabrese.

Cgil, Cisl, Uil e Sul sono contrari al piano di mobilità del terminalista avviato alla fine di marzo che non prevede l'utilizzo dell'Agenzia del lavoro, deliberata dall'Autorità portuale di Gioia Tauro qualche settimana fa, ma non ancora operativa, per riqualificare e reinserire i dipendenti in eccesso. Un istituto sperimentale, funzionante per ora soltanto nel porto di Trieste.