|
napoli 2
19 aprile 2019, Aggiornato alle 16,31
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Politiche marittime

Sale l'inflazione, crescono (poco) le tasse portuali

Quest'anno l'aumento di queste e dei diritti marittimi sarà dello 0,8 per cento, in tutti i porti, tranne in quello franco di Trieste che sarà maggiore


A partire dal primo febbraio le tasse portuali e i diritti marittimi saliranno leggermente, dello 0,825 per cento. Lo rende noto l'Agenzia delle dogane.

Il calcolo, spiega il direttore dell'ufficio applicazione dei tributi doganali, Mariarita Sardella, segue l'inflazione, basandosi però sul 75 per cento del tasso FOI accertato dall'Istat per l'anno precedente. Considerando che l'inflazione nel 2018 è stata dell'1,1 per cento, l'aumento risulta come indicato all'inizio.

L'unico porto italiano che ha una misura correttiva piena, non a tre quarti dell'inflazione, è quello franco di Trieste, che avrà quindi un adeguamento delle aliquote dell'1,1 per cento.

Questa tariffe (con gli eventuali aggiornamenti annuali) resteranno in vigore fino al 31 gennaio 2020.