|
Porto di Napoli
20 settembre 2018, Aggiornato alle 18,49
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Eventi - Logistica

Ryanair, siglato primo contratto collettivo piloti

Anpac annuncia l'intesa dopo 8 mesi di trattative. Ma per Filt e Uiltrasporti non è un accordo sufficiente


Dopo otto mesi di trattative, l'Anpac ha annunciato l'intesa tra Ryanair e i piloti in Italia della compagnia irlandese, con la firma del primo Contratto Collettivo di Lavoro. Si tratta, afferma l'associazione in una nota, del "primo contratto collettivo del personale navigante di Ryanair siglato in Europa". Dopo il riconoscimento delle rappresentanze sindacali, Ryanair riconosce ai propri dipendenti anche quanto previsto dall'ordinamento nazionale italiano in termini di Tfr attraverso l'introduzione di Fondaereo, un fondo previdenziale complementare contrattuale, della contribuzione a Sanivolo, cassa di assistenza sanitaria integrativa, del pagamento dei contributi previdenziali e del riconoscimento pieno delle tutele sociali per maternità e paternità.

 

Smorzano gli entusiasmi le altre sigle sindacali, Filt Cgil e Uiltrasporti, secondo le quali non si tratta di un contratto ma di un regolamento aziendale."Siamo ben lontani da un contratto collettivo – spiegano le organizzazioni dei lavoratori –, in quanto non è regolato dal diritto italiano ma da quello irlandese". Secondo le due organizzazioni sindacali inoltre "l'accordo raggiunto oggi non garantisce libertà di affiliazione sindacale, impedisce, per la durata del contratto, ai lavoratori di aderire a iniziative sindacali, obbliga i piloti al pagamento della propria divisa di lavoro, non assicura agli equipaggi il pasto a bordo durante il servizio e consente la sottoscrizione di contratti paralleli da parte di agenzie interinali, oltre ad essere ampiamente insufficiente l'investimento messo in campo dall'azienda in materia di salario e previdenza". Filt e Uiltrasporti annunciano possibili scioperi.