|
napoli 2
25 settembre 2020, Aggiornato alle 17,23
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Russia, le mani sul Mediterraneo

Secondo la Pravda , la marina del colosso euro-asiatico sta incrementando notevolmente le attività vicino alle coste europee e nordafricane 


Russia takes Mediterranean under control. La Russia tiene il Mediterraneo sotto controllo. E' l'inquietante titolo di un articolo pubblicato online sul sito della più importante testata del colosso euro-asiatico: la Pravda. La marina russa, si legge nel pezzo, sta sfruttando attivamente lo spazio strategico del Mediterraneo orientale e occidentale. Dopo aver rafforzato la presenza delle navi da guerra nel porto di Tartus, in Siria, il paese di Putin è passato alle operazioni nelle immediate vicinanze delle coste di Francia e Italia.

Russia takes Mediterranean under control


Secondo i media occidentali, un sottomarino russo sarebbe apparso vicino alle acque del porto di Tolone. Intanto l'Algeria ha consentito ai pescherecci russi (tra cui i sottomarini, secondo fonti confidenziali) di utilizzare la base di Mers el-Kebir come una roccaforte sulle coste dell'Africa settentrionale. Il nuovo scenario mediterraneo è stato analizzato per la Pravda da Richard Labévière, Chief Editor di Geostrategic Observatory ed ex redattore capo di Radio France International, che lega le prospettive del'espansione russa nel Mare Nostrum (non più tanto nostro) agli sviluppi dalla guerra civile siriana.