|
napoli 2
16 ottobre 2019, Aggiornato alle 08,32
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Politiche marittime

Portuali in sciopero, Assoporti vuole mediare sul rinnovo del contratto

Una delegazione dei sindacati, oggi in sciopero, ha incontrato i presidenti delle Autorità di sistema portuale in occasione dell'Espo conference di Livorno

Portuali a Civitavecchia

Secondo Assoporti la rottura del tavolo sul rinnovo del contratto di lavoro nei porti - oggi i portuali italiani sono in sciopero - può essere ricomposto e si offre come mediatore tra armatori e lavoratori. Secondo Daniele Rossi, presidente dell'associazione dei porti italiani e del sistema portuale di Ravenna, «la portualità italiana ha bisogno di ritrovare la serenità che ha caratterizzato il rapporto tra le parti sociali negli anni e ha consentito di sviluppare i nostri traffici e garantire lavoro. Assoporti, visto il ruolo istituzionale, si farà carico di favorire la convocazione delle parti e stimolare il raggiungimento del rinnovo contrattuale in tempi brevi».

In occasione della conferenza europea di Espo, l'associazione dei porti europei, per la prima volta in Italia, a Livorno, Assoporti ha incontrato una delegazione unitaria sindacale che ha illustrato ai presidenti delle Autorità di sistema portuale presenti le ragioni dello sciopero generale della portualità indetto per oggi da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti.