|
napoli 2
19 gennaio 2022, Aggiornato alle 21,58
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Porto di Salerno, con Kalypso nuovo servizio espresso container

Primo approdo martedì scorso per la nuova linea marittima dell'armatore di Rif Line. Un collegamento diretto dalla Cina all'Italia in soli 24 giorni

Green Ocean nel porto di Salerno, martedì 28 dicembre 2021

Con la nascita della nuova compagnia marittima genovese, Kalypso, il porto di Salerno aggiunge una nuova linea diretta dalla Cina allo scalo campano, servita da un armatore al debutto, parte del gruppo Rif Line.

Primo approdo al Salerno Container Terminal del gruppo Gallozzi martedì scorso, 28 dicembre, con Green Ocean, proveniente dalla Cina, dai porti di Taican (Shanghai) e Dan Chan Bay (Shenzhen), ripartendo stesso in nottata. La novità è che il servizio rientra in un offerta che l'armatore ha battezzato "servizio espresso", con tempi di transito molto ridotti senza trasbordi o tappe intermedie. La prima nave è, infatti, giunta a Salerno direttamente da Dan Chan Bay, dopo aver scalato Taican, impiegando appena 24 giorni per collegare Cina e Salerno, decisamente meno degli standard attualmente disponibili sul mercato.

Il prossimo scalo presso il Salerno Container Terminal sarà effettuato dalla portacontainer Songa Cheetah, in arrivo il 14 gennaio prossimo.

.Come lo ha descritto il presidente del terminal salernitano, Agostino Gallozzi, è un servizio «tailor made per soddisfare le crescenti esigenze di esportatori e importatori del Sud e del Centro Italia. Siamo molto soddisfatti della decisione di RIF Line di inserire Salerno Container Terminal come secondo scalo italiano sulla rotta diretta tra la Cina ed il nostro Paese. L'iniziativa prende forma in un momento molto particolare dello shipping internazionale, un mercato che attualmente vive una fase di tensione sulla disponibilità di stiva da parte dei grandi players internazionali e che è quindi alla ricerca di soluzioni alternative. Lo scalo di Salerno potrà assicurare non solo performances operative di standard molto elevato, ma anche la capacità di soddisfare in modo competitivo le crescenti esigenze di importatori ed esportatori del Sud e del Centro Italia, con un'offerta di servizi tailor made».