|
napoli 2
20 ottobre 2020, Aggiornato alle 21,16
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Porto di Salerno, a luglio il traffico cresce

È il dato positivo che spicca dal comprensorio dei primi sette mesi del sistema portuale campano, che segna un calo del 9,7 per cento

Il porto di Salerno

Si attenua mese dopo mese il calo del traffico del sistema portuale della Campania, gestito dall'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale, con Salerno che segna addirittura un segno positivo. Senza dimenticare che, così come per tutti i porti italiani, il comprensivo generale è destinato a registrare il più drastico calo della storia.

A luglio i porti di Napoli e Salerno (c'è anche Castellammare di Stabia, che però non fa traffico merci) hanno totalizzato 2,86 milioni di tonnellate movimentate, in calo del 4,5 per cento su luglio 2019. Napoli ha movimentato 1,58 milioni di tonnellate, in calo del 9,6 per cento, mentre Salerno cresce del 3,1 per cento movimentando 1,23 milioni di tonnellate merce.

Passando al traffico dei primi sette mesi dell'anno (per una dettagliata analisi, si rimanda al sito dell'Autorità di sistema portuale guidata da Pietro Spirito), tra gennaio e luglio la Campania ha movimentato via mare 17,5 milioni di tonnellate merce, in calo del 9,7 per cento. 

Torna a calare il traffico di gas naturale liquefatto, in flessione del 6,5 per cento, dopo un costante recupero iniziato a maggio (-51%) che ha portato al meno 3 per cento di giugno.

Sempre tra gennaio e luglio 2020, le rinfuse liquide sono calate parecchio a 2,7 milioni (-12%), mentre le rinfuse solide reggono con 734,878 tonnellate (-0,6%). Le merci varie sono state 14 milioni circa, in calo di oltre il 9 per cento.

Nei primi sette mesi di quest'anno il traffico container è stato di 599,947 TEU, in calo del 6,5 per cento. Nel dettaglio, Napoli ha movimentato 376,124 TEU (-6%), mentre Salerno 223,823 TEU (-7,3%).

Le unità ro-ro movimentate sono state 255,386, in calo del 12,9 per cento; il numero di veicoli commerciali è stato pari a 128,747, in calo del 24,5%.

I passeggeri delle crociere sono stati zero (-100 per cento, da qualche settimana sono ricominciate le toccate di un paio di navi ciascuna da parte di Msc Crociere e Costa Crociere).

I passeggeri complessivi, tra cabotaggio e traghetti, sono stati 1,7 milioni, in calo di oltre il 60 per cento.