|
napoli 2
01 dicembre 2020, Aggiornato alle 08,49
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Porto di Oristano, concessione demaniale per il deposito Gnl Edison

Progettata la costruzione di una struttura da 10 mila metri cubi per il rifornimento dei mezzi terrestri e navali


L'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna e Edison hanno siglato lunedì la concessione per l'occupazione di beni demaniali nel porto di Oristano – Santa Giusta. L'accordo è propedeutico alla realizzazione di una banchina per le navi a servizio del deposito di Gnl che la società energetica ha in progetto nell'area. La concessione ha una durata di 50 anni a decorrere dal primo gennaio 2020.

Edison ha in progetto la costruzione di un deposito di Gnl da 10 mila metri cubi per il rifornimento dei mezzi terrestri e navali, al fine di rendere disponibile un combustibile in linea con la direttiva europea DAFI, con gli obiettivi di metanizzazione della Regione Sardegna e con i regolamenti Imo sulla mobilità marittima sostenibile. Il progetto ha ricevuto l'autorizzazione alla costruzione ed esercizio dal ministero dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nel gennaio 2018.

Il deposito di Oristano è parte del progetto di Edison per lo sviluppo della prima catena logistica integrata di depositi costieri di Gnl di piccola taglia. Prima tappa di questo percorso è stato l'avvio dei lavori nel 2019 per la realizzazione del primo deposito dell'Italia continentale nel porto di Ravenna, con una capacità di stoccaggio di 20 mila metri cubi di gas, la cui entrata in esercizio è prevista per il 2021. 
 

Tag: porti - gnl