|
napoli 2
24 giugno 2021, Aggiornato alle 19,22
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Porto di Napoli, verso la revoca del deposito costiero di gas

Nei prossimi giorni l'Autorità di sistema portuale sospenderà il bando, dopo aver fermato anche quello per l'espansione del terminal container di Levante

La zona dove si dovrebbe costruire il deposito costiero di gas naturale liquefatto

Dopo la revoca del bando per l'espansione della Darsena di Levante, il nuovo terminal container del porto di Napoli in costruzione dal 1994, prossimamente l'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale, guidata da Andrea Annunziata, revocherà anche quella per il deposito di gas naturale liquefatto. Lo annuncia il senatore del Movimento 5 Stelle, Vincenzo Presutto.

«In questi mesi abbiamo lavorato molto per trovare una soluzione a quella che sarebbe stata una pietra tombale su un litorale dalle potenzialità finora inespresse e che ha sempre e solo subito  sotto il profilo ambientale», scrive Presutto su Facebook, riferendosi al litorale di San Giovanni, al limite di Levante del porto di Napoli, un lungo mare che diventa il cosidetto "miglio d'oro". «L'interlocuzione avuta con il presidente Annunziata – continua -  chiude un percorso iniziato con una interrogazione parlamentare che ho presentato lo scorso anno e apre ora la strada a un nuovo processo di riconversione ecologica dell'area che resta una delle piu' inquinate della città».

I motivi di entrambi i blocchi sono stati ricondotti alla necessità di confronto e coinvolgimento tra la cittadinanza locale, la Regione e il Comune di Napoli.

Tag: napoli - lng - container