|
napoli 2
20 ottobre 2021, Aggiornato alle 19,17
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Porto di Livorno verso il rinnovo del Piano Anticorruzione

Presentato in Organismo di partenariato, sarà presto sottoposto all'approvazione del Comitato di gestione

L'imboccatura del porto di Livorno (Michela Simoncini/Flickr)

Nuovi sistemi di controllo, misure di prevenzione dei rischi corruttivi e importanti regolamenti di attuazione. Sono i tratti salienti dell'aggiornamento al Piano Triennale della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza presentato ieri all'Organismo di Partenariato della Risorsa Mare del porto di Livorno.

Dopo il passaggio all'Organismo, il Piano Triennale verrà sottoposto all'attenzione del Comitato di Gestione per l'approvazione. Dopo di che sarà adottato definitivamente dal presidente dell'AdSP.

Tra gli elementi innovativi, i regolamenti per l'autorizzazione allo svolgimento di attività o incarchi extra-istituzionali ai dipendenti dell'Ente e al conferimento di incarichi di collaborazione e consulenza.

Poi, è stato predisposto, di concerto con la Prefettura di Livorno, lo schema definitivo di protocollo di legalità, finalizzato a prevenire infiltrazioni mafiose nelle procedure di appalto promosse dall'Autorità di sistema portuale del Tirreno Settentrionale. Il protocollo sarà approvato previo nullaosta di competenza del ministero dell'Interno.

Al fine di elevare gli standard di trasparenza, è stato poi integrato l'elenco degli obblighi di pubblicazione di cui al d.lgs. 33/13, definendo, in relazione a ciascun dato, informazione e documento oggetto di pubblicazione, i soggetti responsabili della trasmissione ed i relativi termini di pubblicazione nella sezione "Amministrazione Trasparente" del sito istituzionale dell'Ente.

Un sistema di monitoraggio verifica l'applicazione delle disposizioni contenute nel Piano. Si ampliano le aree a rischio corruttivo, in conformità alle previsioni del Piano Nazionale Anticorruzione del 2017, a cui si aggiungono  le nuove disposizioni normative introdotte nel periodo di emergenza sanitaria. 

Per il presidente dell'Adsp, Stefano Corsini, si proseue «il cammino virtuoso intrapreso con la creazione di una apposita direzione in materia di prevenzione dei fenomeni corruttivi, anche in senso lato, e di  trasparenza e accountability dell'Ente. Sono orgoglioso del lavoro svolto dai miei collaboratori e dell'impegno con cui l'Autorità Portuale ha saputo assicurare in questi anni una PA trasparente ai massimi livelli».

-
credito immagine in alto

Tag: livorno