|
adsp napoli 1
17 luglio 2024, Aggiornato alle 13,52
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Logistica

Porto di Gioia Tauro, concessione di 15 anni alle Ferrovie

Sottoscritto il contratto tra l'Autorità di sistema portuale e Rete Ferroviaria Italiana. Lo scorso maggio l'entrata in servizio delle prime locomotive

Giuseppe Marta, dirigente RFI, e Andrea Agostinelli, presidente del porto di Gioia Tauro

Si chiude il cerchio intorno alla piena operatività ferroviaria del porto di Gioia Tauro. Con la sottoscrizione dell'atto di concessione demaniale marittima tra il presidente dell'Autorità di Sistema portuale dei mari Tirreno meridionale e Ionio, Andrea Agostinelli, e Giuseppe Marta, a capo della direzione operativa infrastrutture territoriali di Rete Ferroviaria Italiana, anche l'ultimo miglio di collegamento tra lo scalo portuale e la rete ferroviaria nazionale passa nella gestione di RFI. 

La  sottoscrizione dell'atto concessorio dura 15 anni e vede RFI assumere la piena titolarità della gestione dell'intera area ferroviaria portuale, comprese le attività di illuminazione del relativo sedime, fondamentali a garantire ai terminalisti Medcenter Container Terminal e Automar la possibilità di formare i propri convogli ferroviari sia di giorno che di notte.

Grazie a questo ultimo atto si completa il mosaico amministrativo, curato dal settore Demanio guidato ad interim dal segretario generale Pasquale Faraone, animato da importanti attività che hanno visto in una prima fase l'Autorità di Sistema portuale dei mari Tirreno meridionale e Ionio realizzare il proprio gateway ferroviario, in base agli standard infrastrutturali richiesti dall'Unione europea. Si è quindi passati al trasferimento in proprietà, da parte della Regione Calabria ad RFI, dell'area compresa tra la stazione ferroviaria nazionale di Rosarno e lo scalo portuale di Gioia Tauro. Successivamente, entrambi i terminalisti (Medcenter Container Terminal e Automar), nel dotarsi di aste ferroviarie interne ai propri piazzali portuali, hanno stipulato il contratto di raccordo ferroviario con RFI. 

Ad animare ulteriormente l'operatività dello scalo portuale di Gioia Tauro, lo scorso 15 maggio sono entrate in servizio le nuove locomotive Traxx Universal DC del Polo Logistica del Gruppo Ferrovie dello Stato, operative tra la Campania e lo scalo portuale calabrese. Un passaggio strategico che Sabrina De Filippis, amministratrice delegata di Mercitalia Logistics, ha definito «una combinazione fondamentale per aumentare la quota di traffico intermodale delle merci attraverso una rete di trasporto sostenibile e ad alta efficienza, a sostegno delle economie del sud e dell'import-export italiano».

Grande soddisfazione è stata manifestata dal presidente dell'Autorità di Sistema portuale dei mari Tirreno meridionale e Ionio, Andrea Agostinelli, che ha evidenziato «il continuo impegno dell'Ente a sostegno dell'intermodalità, al fine di assicurare al porto di Gioia Tauro una maggiore crescita e, quindi, un sempre più spiccato ruolo di hub logistico di riferimento per l'intero Mezzogiorno».