|
Porto di Napoli
12 dicembre 2018, Aggiornato alle 16,31
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Porti liguri, il traffico 2016 di Genova e Spezia

Nei container la prima segna un record, la seconda una flessione del 2,2 per cento

Record nei crocieristi e nei container per il porto di Genova. Nel 2016 il traffico dei contenitori ha raggiunto i 2,29 milioni di teu, crescendo del 2,5 per cento. Inoltre per la prima volta i passeggeri a bordo delle navi da crociera hanno raggiunto il milione di unità, per la precisione un milione e 17mila, con una crescita di ben il 20 per cento rispetto al 2015.
Nel complesso, le merci movimentate in tonnellate, tra container, convenzionale e rotabile, sono cresciute del 2,7 per cento raggiungendo le 31,59 milioni di tonnellate. 
Il traffico traghetti anche è andato bene, registrando una progressione del 4,4 per cento a 2,09 milioni di unità. Nel totale i passeggeri sono stati 23,11 milioni, crescendo del 9 per cento rispetto a due anni fa.
 
La Spezia
Pur rappresentando una quota sempre importante del traffico nazionale – poco più di un decimo – il traffico container del porto di La Spezia è stato in flessione l'anno scorso. Registrato un movimento di 1,27 milioni di teu, pari a un calo del 2,2 per cento. «Un volume di traffico importante, soprattutto se valutato nel quadro dell'economia italiana nel suo complesso ed alle difficoltà, in atto da tempo, dei mercati nord africani col quale il nostro scalo vanta da anni rilevanti volumi di traffico nel settore dei containers e del break bulk», spiega l'Autorità di sistema portuale (Adsp) del mar Ligure orientale.

Secondo i dati di La Spezia Shunting Railways, il traffico intermodale è stato di 324mila teu, crescendo del 4,3 per cento, pari a 119mila carri (+2,5%). Le merci varie sono state pari a 12,19 milioni di tonnellate, in calo del 5,8 per cento, di cui 12,11 milioni containerizzate e circa 82mila non containerizzate. Le rinfuse solide si sono attestate sugli 1,24 milioni di tonnellate, crescendo del 4,5 per cento. Il traffico del carbone è di 1,09 milioni di tonnellate, in crescita del 5,3 per cento. Le rinfuse liquide sono calate di ben il 21 per cento a 749mila tonnellate. Gas e prodotti raffinati crescono salendo rispettivamente a 147mila e 385mila tonnellate.