|
adsp napoli 1
16 aprile 2024, Aggiornato alle 15,53
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Porti italiani, 1,6 miliardi programmati nel 2024-2026

Consistenti gli investimenti previsti per i prossimi tre anni, di cui una buona parte destinati a infrastrutture crocieristiche. I dati di Risposte Turismo

Il ponte di una nave da crociera (RealCarlo/Flickr)

1,6 miliardi di euro programmati agli investimenti nei prossimi tre anni, tra il 2024 e il 2026, (principalmente finanziati dall'Unione europea) di cui un terzo destinati alla crocieristica e un quarto all'approvvigionamento energetico alternativo. Il futuro dei porti italiani passa per questo consistente flusso di investimenti, raccolto e analizzato da Risposte Turismo nel corso della presentazione del suo prossimo Italian Cruise Day, l'evento annnuale dedicato alla crocieristica che quest'anno si terrà a Taranto il 27 ottobre prossimo.

1,6 miliardi, di cui il 32 per cento destinati alla costruzione di nuove stazioni marittime, pari a circa 530 milioni; il 26 per cento a sistemi di rifornimento e stoccaggio di carburanti a basse emissioni (430 milioni) e circa il 20 per cento sarà destinato alle infrastrutture a servizio delle crociere (330 milioni).

Tra le opere previste, Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismo, cita il nuovo terminal crociere di Porto Corsini a Ravenna, che dovrebbe essere completato il prossimo anno (27,7 milioni); la nuova stazione marittima di Catania (2 milioni) e la riqualificazione dell'ex silos granario Hennebique a Genova (130 milioni di euro).

-
credito immagine in alto

Tag: economia