|
napoli 2
28 ottobre 2021, Aggiornato alle 14,00
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Cultura - Eventi

Porti, 4 ottobre Giornata per la parità di genere

Convegno di Assoporti con ESPO, WISTA, Università di Bologna, Confindustria, Propeller Club e Comune di Ancona. Obiettivo: sensibilizzare il cluster sull'impiego femminile nel settore e promuovere le pari opportunità

(Kimika Ying/Flickr)

Il 4 ottobre nei porti italiani è la Giornata per la partità di genere, promossa sa Assoporti all'interno della Italian Port Days, una settimana di apertura dei porti alla città. Si parte con un convegno organizzato dall'associazione dei porti italiani, alle 10 a Roma e in live streaming, e si continua con seminari ed eventi simili organizzati dalle autorità di sistema portuale. Al convegno di Roma è previsto un intervento di chiusura da parte del ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini.

Dopo un'introduzione di Rodolgo Giampieri, presidente Assoporti, una tavola rotonda affronterà il tema con ESPO, WISTA, Università di Bologna, Confindustria, Propeller Club e Comune di Ancona.

All'interno del progetto Women in Transport – the challenge for Italian Ports (che promuove l'impiego delle donne nei porti e le pari opportunità per le donne), Assoporti ha redatto e sottoscritto ad agosto il Patto per la Parità di Genere, con lo scopo di sensibilizzare il cluster marittimo sulle disuguaglianze di genere, in linea con gli obiettivi dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite, nonché le priorità dell'Unione europea e del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Dopo l'adesione delle autorità di sistema portuali, il patto è stato presentato alle altre associazioni di categoria del cluster e alle parti sociali. «Lo scopo del patto – si legge in una comunicato di Assoporti - è quello di migliorare le condizioni di lavoro femminile, di valorizzare le attività svolte dalla componente in questione e di definire politiche aziendali che coinvolgano tutti i livelli dell'organizzazione. Ciò al fine di sensibilizzare, formare e comunicare con tutte le lavoratrici e i lavoratori per consentire parità di trattamento, pari rappresentanza e la generale promozione di ambienti di lavoro che favoriscano la piena collaborazione per sconfiggere le disuguaglianze».

-
credito immagine in alto

Tag: assoporti