|
napoli 2
14 maggio 2021, Aggiornato alle 20,04
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

PNRR e Ambiente, Giovannini incontra Wwf, Legambiente e Greenpeace

In vista della consegna del Piano all'Ue entro il 30 aprile, il ministero delle Infrastrutture integra le istanze delle associazioni in linea con la nuova missione

(DocChewbacca/Flickr)

Il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, ha incontrato i presidenti delle associazioni ambientaliste - Greenpeace, Legambiente, Wwf, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile e Forum Disuguaglianze e Diversità - per una prima valutazione sugli interventi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) che verrà presentato alla Commissione europea entro il 30 aprile.

In una nota il ministero delle Infrastrutture spiega che il vertice è in coerenza con il nuovo approccio, sancito anche dal cambio del nome del dicastero, con cui si programmano, gestiscono e verificano le politiche infrastrutturali e della mobilità. 

«Il disegno e l'attuazione del Piano richiede uno sforzo straordinario da parte di tutti», ha affermato Giovannini. «Abbiamo poco tempo a disposizione per la finalizzazione del Piano, ma è fondamentale confrontarsi per quanto possibile con la società civile e con i rappresentanti dei lavoratori e delle imprese. È con questo spirito che raccoglierò le valutazioni delle diverse organizzazioni sul progetto di PNRR e sulla sua attuazione».

Nei prossimi giorni, il ministro Giovannini riceverà i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e datoriali per raccogliere anche il loro contributo.

-
credito immagine in alto

Tag: ambiente