|
napoli 2
02 dicembre 2021, Aggiornato alle 14,30
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Palermo, Alis chiede la piena operatività del ponte Corleone

Per mantenerne la stabilità, da qualche anno il transito dei mezzi pesanti è fortemente limitato. La buona notizia è che Comune e Anas hanno stabilito il quadro degli interventi da fare

Marcello Di Caterina, direttore e vicepresidente di Alis

L'attuale condizione strutturale del Ponte Corleone, fondamentale per i collegamenti con Palermo, preoccupa gli autotrasportatori, dal momento che rappresenta anche l'unico collegamento tra le autostrade A19 verso Catania e Messina e A29 verso Trapani e Mazara. «In un momento storico nel quale tutte le istituzioni nazionali e locali stanno dando massima importanza alla modernizzazione e all'efficientamento delle infrastrutture, riteniamo opportuno intervenire anche sullo stato manutentivo di un ponte così strategico per l'intero territorio siciliano e per il trasporto merci». Lo afferma il direttore e vicepresidente di Alis, Marcello Di Caterina.

Di Caterina ricorda l'ordinanza del Comune di Palermo (n. 1447 del 28 novembre 2019) che vieta il transito dei mezzi con peso complessivo a pieno carico maggiore di 32 tonnellate sul Ponte Corleone. Una scelta necessaria che però «ha causato un disagio evidente alle aziende di autotrasporto che sono state costrette, e lo sono ormai da due anni, ad utilizzare dei percorsi alternativi che implicano ritardi sulla consegna delle merci, aumento delle ore di guida per gli autisti, continua congestione del traffico cittadino nonché aumento delle emissioni inquinanti».

«Essendo venuti a conoscenza dalla stampa della positiva notizia che ad inizi luglio è stato siglato un accordo quadro tra il Comune di Palermo e l'Anas per la manutenzione e la sistemazione del Ponte Corleone, chiediamo appunto al Comune di Palermo un intervento immediato di manutenzione e di messa in sicurezza del ponte, al fine di ripristinare il regolare transito anche ai veicoli con peso complessivo a pieno carico maggiore di 32 tonnellate».

Tag: palermo - alis