|
adsp napoli 1
03 febbraio 2023, Aggiornato alle 09,44
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

ONE lascia TradeLens, la blockchain di IBM e Maersk

La grande piattaforma informatica di gestione documentale, a cui partecipano i principali armatori del mondo, perde le compagnie marittime giapponesi


L'alleanza armatoriale ONE, formata dalle compagnie marittime giapponesi NYK, Mitsui OSK Lines e K-Line, ha annunciato che da marzo prossimo lascerà TradeLens, il sistema informatico peer-to-peer di scambio dei documenti che accompagnano il viaggio di una nave realizzato da IBM in collaborazione con Maersk. 

ONE era entrata a luglio del 2019 in TradeLens (avviata a dicembre 2018), insieme ad Hapag Lloyd. I membri di Tradelens rappresentano oltre la metà del tonnellaggio mondiale delle navi container e oltre l'80 per cento del mercato dei servizi. Oltre a Maersk ed Ahapag Lloyd, sono il gruppo Msc, Cma Cgm, Hamburg Sud, Zim, Salam Pacific Infonesia Lines, Seabord Marine e WEC Lines.

Essendo completamente digitale e a prova di manomissione, TradeLens promette di far risparmiare un sacco di tempo e di soldi agli armatori. Si basa sulla blockchain, la 'catena di blocchi', una tecnologia criptoinformatica creata nel 2008 da Satoshi Nakamoto, pseudonimo di una persona (o un gruppo di persone) la cui identità è tutt'ora ignota. Nel tempo si è rivelato lo strumento più promettente per rendere immodificabili i processi di scrittura informatica, rivelandosi molto affidabile nella creazione di monete virtuali. In questo caso, nella gestione dei documenti merce, sono autenticati attraverso l'irriproducibilità: ogni scrittura di un blocco (per esempio, una manifestazione di arrivo in porto) non può essere copiato né modificato. 

Mediamente i costi documentali relativi al viaggio di un container possono pesare fino al 15 per cento della spesa complessiva di una spedizione e c'è chi ha calcolato che se si 'criptodigitalizzasse' la spedizione marittima in generale, gestendo la burocrazia delle spedizioni con una piattaforma come TradeLens per esempio, i volumi potrebbero crescere fino a quasi un quinto (per chi vuole approfondire l'argomento blockchain e spedizioni marittime, cliccate qui).

Tag: blockchain