|
adsp napoli 1
13 agosto 2022, Aggiornato alle 15,15
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

NYK cerca il risparmio energetico a partire dall'elica

La compagnia giapponese ha avviato uno studio con aziende specializzate per diminuire la turbolenza del flusso d'acqua in navigazione

(Ph: Siem)

La compagnia giapponese NYK Line ha avviato una nuova collaborazione di ricerca con le aziende Nakashima Propeller Co. e Fluid Techno Co. per verificare gli effetti sinergici dei dispositivi di risparmio energetico spesso utilizzati insieme all'elica di una nave per ridurre la turbolenza del flusso d'acqua. 

Gli sforzi per sviluppare moderni dispositivi di risparmio energetico sono iniziati circa cinquant'anni fa, quando l'industria navale ha risposto alla prima crisi energetica. Negli anni è stata proposta una varietà di tecnologie, ma secondo NYK la maggior parte dei test si è concentrata sulla verifica dei singoli dispositivi da parte del produttore di apparecchiature marine.

Lavorando con il produttore di eliche e una società di progettazione navale che utilizza la tecnologia di analisi dei fluidi, la società armatoriale nipponica intende verificare gli effetti dei dispositivi di risparmio energetico che migliorano l'efficienza del carburante della nave migliorando il flusso d'acqua generato a poppa delle navi. NYK sottolinea che è possibile risparmiare energia diminuendo la resistenza delle onde e la turbolenza del flusso d'acqua e la ricerca identificherà i dispositivi più efficaci per raggiungere questi obiettivi. Sulla base dei risultati della ricerca, NYK intende selezionare la combinazione ottimale di dispositivi a risparmio energetico per installarli su circa 50 sue navi portarinfuse a secco nei prossimi tre anni.
 

Tag: navi