|
Porto di Napoli
21 ottobre 2018, Aggiornato alle 12,07
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Politiche marittime

Nuovo Consiglio Assoagenti all'insegna della ripresa

L'associazione degli agenti marittimi campani rinnova le cariche sociali. Sorrentini: "Traffico 2018 molto positivo nei porti della Campania"

Stefano Sorrentini, presidente Assoagenti

Nuovo consiglio direttivo per Assoagenti Campania. La nomina dei consiglieri è stata ufficializzata domenica dal presidente, Stefano Sorrentini, dopo l'analisi dei dati di traffico dell'anno in corso in tutti i settori marittimi, oltre alle previsioni per il 2019. «Dati molto positivi per il porto di Napoli – spiega Sorrentini – ma anche per gli altri porti della Campania. In netta crescita, infatti, il settore crociere tra penisola sorrentina e costiera amalfitana, i traffici commerciali al porto di Torre Annunziata, il diporto al porto di Castellammare di Stabia. E da un primo confronto con i miei colleghi ci si aspetta un'ulteriore crescita per il 2019».

Il nuovo Consiglio di Assoagenti
Presidente
Stefano Sorrentini
Past President Andrea Mastellone
Vicepresidenti Vittorio Spizzuoco ed Elisabetta Masucci
Tesoriere Dionisio Arvanitis
Segretario generale Gaetano Artimagnella
Consiglieri Emanuele di Liello e Giovanni Porzio

Commissioni 
Passeggeri
Lars Klingenberg
Contenitori Andrea Cerruti
Yachting e diporto Francesco Luise
Traghetti Giuseppe Genovese
Rinfuse solide e liquide Roberto Romano

E dall'analisi di questi dati e le esigenze dei diversi settori per gli agenti marittimi iscritti all'associazione (70 anni di attività quindi tra le più longeve del settore), che è nato il nuovo consiglio direttivo di Assoagenti Campania.

«Nel rinnovo delle cariche sociali Assoagenti – continua Sorrentini - è stata innanzitutto affermata la continuità dell'attività del consiglio direttivo, a testimonianza della bontà e la serietà del percorso intrapreso sia per progettare e mettere a punto azioni sempre più in sintonia con le esigenze dei propri membri, che nella rappresentanza in seno alle numerose commissioni esterne e interne, nazionali e locali. Il nuovo organigramma riflette la specializzazione che ci viene da sempre riconosciuta, nonché la flessibilità e l'esperienza derivanti dalla presenza al nostro interno di realtà aziendali variegate che, coprendo tutta la gamma delle attività produttive portuali, posseggono una visione integrata e ad ampio raggio. L'unità e la coerenza di comportamento dimostrata nell'assumere le decisioni, unitamente alla capacità di fare sistema, sia al nostro interno che nei confronti dei terzi, costituisce particolare motivo di orgoglio e soddisfazione».