|
Porto di Napoli
20 settembre 2018, Aggiornato alle 18,49
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Logistica

Morandi, Di Maio: "Con Fincantieri ricostruzione controllata"

Il vicepremier, insieme al ministro dei Trasporti Toninelli, sposa la linea 'statale'. Contrario il governatore della Liguria Toti


Secondo il vicepremier Luigi Di Maio a ricostruire il ponte Morandi «dovrà essere un'azienda di Stato. Il fatto che sia Fincantieri, con Cassa Depositi e Prestiti, a occuparsi della ricostruzione permetterà allo Stato di avere un controllo molto forte su tutto il processo», scrive sul blog del Movimento 5 Stelle. «Fincantieri è un'eccellenza mondiale – continua Di Maio -, possono realizzare il ponte in meno di un anno e lo faranno nel cantiere di Genova così da portare anche lavoro e lustro alla città e ai genovesi che si stanno già rimettendo in piedi ma hanno bisogno di tutto il nostro supporto». Nei giorni scorsi Fincantieri ha visitato le officine genovesi di Ansaldo, poco lontano dal ponte crollato, insieme al governatore della Liguria, Giovanni Toti, e all'amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo, candidandosi come costruttore.
 
All'annuncio Di Maio, che non equivale a un incarico né a un appalto, piuttosto a una chiara indicazione, è seguito l'appoggio del ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli: «Sarà Fincantieri con Cassa depositi e prestiti che dovranno ricostruire con il timbro dello Stato».
 
Intanto la concessionaria Autostrade per l'Italia si riunirà il 31 agosto con Atlantia. È prevedibile che la relazione dirà esplicitamente che il ponte sul fiume Polcevera andrà ripristinato dal concessionario, così com'è indicato nella concessione. Il governatore della Liguria, Giovanni Toti, è dello stesso avviso: «Il ministro Luigi Di Maio sa bene che al di là delle chiacchiere quel ponte è ancora oggi nella concessione di Autostrade. Quindi è Autostrade che deve pagare la ricostruzione e presentare un piano lavori». Continuando poi su Twitter: «Sto andando avanti spedito per ridare un ponte a Genova seguendo quanto stabilito dalla legge. Se non vi va bene cambiate la legge invece di fare polemica. Non eravate per la legalità?».