|
adsp napoli 1
17 luglio 2024, Aggiornato alle 13,52
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Politiche marittime

Monfalcone, Fincantieri rafforza la gestione delle emergenze sanitarie

Protocollo di collaborazione con la Struttura Operativa Regionale Emergenza Sanitaria. Le strutture regionali e aziendali si integrano per garantire un presidio avanzato

Lo stabilimento Fincantieri di Monfalcone

Alla presenza di Giulio Trillò, direttore della Struttura Operativa Regionale Emergenza Sanitaria (SORES), e di Cristiano Bazzara, direttore dello stabilimento isontino, è stato sottoscritto oggi un protocollo di collaborazione fra SORES e lo stabilimento Fincantieri di Monfalcone, che mira a massimizzare la tempestività e l'efficacia nella gestione delle emergenze sanitarie all'interno del cantiere.

Si tratta del primo accordo di questo genere per il gruppo Fincantieri, il cui obiettivo è l'implementazione dei meccanismi di attivazione e di risposta all'emergenza/urgenza sanitaria puntando ad una maggiore omogeneità di comportamento nella gestione dei soccorsi all'interno del cantiere di Monfalcone, aumentando la sinergia tra i professionisti della sanità pubblica e quelli di Fincantieri.

In particolare, il protocollo definisce - in caso di emergenza - una maggiore integrazione tra l'equipe sanitaria del cantiere di Monfalcone – che si avvale di un proprio sistema interno di soccorso sanitario operativo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con ambulanza ALS, acronimo di Advanced Life Support – Supporto Vitale Avanzato, e di un proprio presidio infermieristico - e SORES, formalizzando il coinvolgimento del Personale di servizio.

Nello specifico l'accordo prevede l'identificazione e la registrazione del numero dell'ambulanza interna al cantiere attraverso cui viene chiamata l'emergenza territoriale; il supporto da parte del personale della sala operativa SORES nella definizione del quadro clinico, con la valutazione e facoltà di trasmettere eventuale elettrocardiogramma in tempo reale; l'autorizzazione dell'utilizzo della sirena dell'ambulanza interna Fincantieri (in uscita) e l'individuazione e la definizione dei criteri di intervento dell'elisoccorso.

"Questo protocollo – ha dichiarato il Direttore Generale di ARCS dr. Joseph Polimeni – sancisce una svolta nella collaborazione con la grande azienda della cantieristica, istituendo dei canali di collaborazione che hanno l'obiettivo di innalzare i livelli di sicurezza per i lavoratori, migliorando i tempi e l'efficacia degli interventi, garantendo un presidio sanitario di alta qualità per tutte le eventuali situazioni di crisi che si potranno manifestare. Ci auguriamo che questo protocollo condiviso diventi un modello replicabile per tante altre realtà industriali della Regione ampliando così la cultura della prevenzione e l'efficacia degli interventi di emergenza/urgenza sui luoghi di lavoro".

Cristiano Bazzara, Direttore del cantiere di Monfalcone ha commentato: "Un accordo cruciale nell'approccio alla gestione degli interventi di soccorso sanitario all'interno del cantiere che dimostra quanto la sinergia e la collaborazione fra i diversi attori del territorio siano una leva fondamentale per migliorare i servizi e garantire un ambiente lavorativo sempre più sicuro. Il protocollo odierno inoltre aggiunge un nuovo tassello al quadro delle iniziative del nostro ambizioso piano Safety on Board, che testimonia l'impegno e l'attenzione del Gruppo per garantire salute e sicurezza alle migliaia di persone che ogni giorno accedono nel nostro cantiere".