|
adsp napoli 1
26 febbraio 2024, Aggiornato alle 19,02
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Moby e Tirrenia salderanno i debiti con 316 milioni erogati da MSC

Il gruppo guidato da Gianluigi Aponte possiede già il 49% della società che fa capo alla famiglia Onorato


Grazie ad un contributo diretto di quasi 316 milioni di euro da parte del gruppo MSC, Moby e Tirrenia dovrebbero essere in grado di chiudere anche prima del previsto il loro concordato preventivo, rimborsando integralmente il debito contratto con alcune banche e bondhodlers. La società guidata da Gianluigi Aponte, riferisce Bloomberg, sta dunque nuovamente supportando il gruppo della famiglia Onorato, dopo averne già acquistato l'anno scorso una quota del 49% per un valore di circa 150 milioni di euro.

L'operazione di MSC è condotta tramite la società SAS Shipping Agencies Services Sàrl (la stessa che aveva sottoscritto l'aumento di capitale lo scorso anno), che in un comunicato pubblicato sul sito Borsa del Lussemburgo si è dichiarata intenzionata "a rendere disponibile la somma di 315,7 milioni di euro, nella forma di un finanziamento soci, per consentire alle compagnie di procedere con l'immediato rimborso dell'esposizione totale in un'unica soluzione", con l'obbiettivo di ottenere il decreto di archiviazione entro il 6 dicembre prossimo.

A questo punto rimane da capire se il prestito concesso da Aponte sia in qualche maniera convertibile in azioni di Moby. Un passaggio importante perché porterebbe eventualmente il gruppo svizzero Msc (che già controlla Grandi Navi Veloci e SNAV) al controllo azionario anche di Moby.
 

Tag: tirrenia - msc