|
napoli 2
12 luglio 2020, Aggiornato alle 08,32
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Minoan ritorna all'utile nel 2015

Fatturato in leggera crescita e profitti di oltre 17 milioni dopo i 100mila euro di due anni fa


Dopo anni di perdite, il gruppo armatoriale greco Minoan Lines ritorna a incamerare utili nel 2015, come anticipato alla fine dell'anno.

Il fatturato è stato di 172,4 milioni di euro, in crescita del due per cento sul 2014 (168,2 milioni). L'utile netto è stato di 17,7 milioni di euro, in forte recupero dopo i 100mila euro dell'anno precedente. L'Ebitda è stato di 36 milioni (20,2 milioni nel 2014).

Passeggeri
Sulla rotta adriatica (Patrasso-Igoumenitsa-Ancona-Trieste), Minoan ha movimentato 406mila passeggeri, 94mila veicoli privati e 77mila mezzi pesanti. Su quella interna (Heraklion-Pireo), i passeggeri trasportati sono stati 707mila, 90mila le auto e 57mila i mezzi pesanti.

Con cinque navi ro-ro operative tra Adriatico ed Egeo, Minoan ha recentemente aumentato la sua fetta di mercato nel traffico greco raggiungendo oltre il 44 per cento nella quota societaria di Hellenic Seaways, dove controlla una flotta di 21 navi fra traghetti, catamarani e aliscafi. Nonostante la crisi dell'economia ellenica, gli alti profitti di Attica Group del 2015, pari a 33,2 milioni di euro, sono un segnale incoraggiante per lo meno per l'economia dei trasporti marittimi del paese.