|
adsp napoli 1
13 agosto 2022, Aggiornato alle 15,15
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Medban Mou, una rete mediterranea di piccole e medie imprese

Ratificato a Roma - tra i cluster marittimi di Italia, Francia, Grecia, Portogallo e Spagna - un protocollo che in sei punti stimola l'attività di consulenza nell'economia del mare mediterranea


Il 6 luglio a Roma, presso la sede della Federazione del Mare, è stato ufficialmente firmato dai cluster marittimi europei partners il progetto Medban Mou, per promuovere un'economia marittima mediterranea sostenibile e la parità di genere nel settore. 

Scopo del progetto è migliorare la competitività dell'ecosistema delle piccole e medie imprese europee legate all'economia del mare, con attività di consulenze orientate alla transizione verde e digitale. L'obiettivo principale di Medban è quello di lanciare sei elementi alla base di una piattaforma di servizi, catalizzando le regioni costiere e i porti del Mediterraneo in un ecosistema aperto e innovativo, una rete di hub dell'economia blu, basata su infrastrutture intelligenti e verdi, in stretta connessione con i Paesi del Nord e del Sud del Mediterraneo, diversificando così il loro modello di business, la creazione di occupazione, lo sviluppo economico e le fonti di reddito. 

I sei obiettivi sono: 
1. creare una rete tra i cluster del Mediterraneo e altre entità che operano nel campo dell'economia blu (tra cui, ma non solo, porti, trasporto marittimo e logistica, costruzione e assistenza navale, pesca e acquacoltura, energia offshore, turismo costiero, biotecnologie blu, finanza e investimenti marini, ecc);
2. sviluppare un programma di accelerazione per i cluster al fine di incoraggiare la creazione tra le imprese di un ecosistema di innovazione per promuovere un'economia blu sostenibile in linea con il Green Deal europeo; 
3. promuovere i principi e gli strumenti necessari ai membri dei cluster per allineare il loro lavoro e sviluppare il loro business in linea con i principi dello sviluppo sostenibile, gli SDG e gli approcci ESG; 
4. promuovere le pari opportunità per raggiungere un vero sviluppo sostenibile e inclusivo, incorporando il 52% di talenti femminili attualmente rappresentati al di sotto del 40% fissato dall'UE; 
5. promuovere metodi e pratiche fondamentali di economia blu sostenibile, tra cui la pianificazione dello spazio marino (PSM) e la gestione integrata delle zone costiere, nonché il diritto del mare secondo la definizione delle Nazioni Unite; 
6. catapultare lo sviluppo e l'accelerazione dell'economia blu come dimensione centrale dell'ecosistema di relazioni città-porto nell'ambito della politica dei porti intelligenti.

Hanno presenziato alla cerimonia della firma, oltre a Laurence Martin, segretario generale della Federazione del Mare; Monica Bellisario e Massimo Gerli, in rappresentanza della presidenza del Consiglio; gli addetti economici delle ambasciate di Francia, Grecia, Portogallo e Spagna in Italia; Claudio Manganiello, capo ufficio affari internazionali delle Capitanerie; Leonardo Manzari di West Med; Fabrizio Monticelli, amministratore unico di ForMare; Andrea Piantini, direttore generale diAssonave; Luca Sisto, direttore generale di Confitarma; Cristiana Pagni, presidente SeaFuture. 

Hanno firmato il MEDBAN MOU: per l'Italia, Mario Mattioli, presidente della Federazione del Mare, e Giovanni Caprino, presidente del Cluster BIG (Cluster Tecnologico Nazionale "Blue Italian Growth"); per il Portogallo, Ruben Eiras di Forum Oceano; per la Francia, Christophe Avellan, director Pôle Mer Méditerranée; per la Grecia, Gregory Yovanof, strategic ITC Cluster; per la Spagna, Yolanda Piedra, presidente del cluster marítimo de las Illes Balears.

Questa riunione segue quella del 2021 con i clusters marittimi di Francia (Pôle Mer Méditerranée), Grecia (Strategic ITC Cluster), Italia (Cluster Big e Federazione del Mare), Portogallo (Forum Oceano) e Spagna (Cluster Marítimo de las Illes Balears), che hanno partecipato al bando COSME "Euroclusters" e, in quella sede, è stato presentato il progetto Mediterranean Blue Accelerator Network- MED BAN, selezionato e cofinanziato dalla Commissione europea. 
 

Tag: confitarma