|
napoli 2
20 settembre 2020, Aggiornato alle 16,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Maersk utilizzerà una blockchain per i suoi container

Accordo con IBM. Un unico database digitale, peer-to-peer, pubblico e a prova di frode per seguire le sue merci


a cura di Paolo Bosso
 
Digitalizzare i container, monitorarli nei viaggi oceanici, tra continente e continente, tramite un archivio consultabile online e a prova di manomissione. È l'accordo stretto tra Maersk ed IBM per utilizzare la tecnologia blockchain nella catena logistica marittima, permettendo all'armatore danese di risparmiare miliardi di dollari considerando che i costi per la sola stampa dei documenti si aggirano intorno al 15 per cento dei costi di una spedizione (300 dollari su una spedizione da duemila).
 
«Il cinquanta percento del commercio viaggia per nave. Quando entri in un negozio a comprare qualcosa, è probabile che venga da una nave», commenta Ramesh Gopinath, vicepresidente della sezione blockchain di IBM. Gopinath ha calcolato che mediamente una spedizione merci dall'Africa orientale all'Europa coinvolge circa 30 persone e determina 200 interazioni. Si pensi se queste interazioni fra tutte queste persone fossero canalizzate in un unico ambiente digitale. La blockchain è questo, permettendo l'accesso a un database criptato e condiviso che per la prima volta verrà utilizzato in campo marittimo. Introdotta per la prima volta da Bitcoin, si basa sulla tecnologia peer-to-peer (chiunque può prelevarla o condividerla), è un archivio elettronico in cui sono registrati tutti i movimenti di un determinato oggetto, nel caso della moneta elettronica lo storico delle transazioni, in quello dello shipping il movimento delle merci. Condivisibile, sì; scrivibile, sì; modificabile, no. Il punto di forza è l'impossibilità di falsificarlo modificandolo manualmente. Un "libro contabile" pubblico che registra in autonomia le operazioni. Per Bitcoin è lo strumento fondamentale per "certificare" la moneta, per renderla legale, rintracciabile.
 
La blockchain di Maersk/IBM sarà basata sulla tecnologia open source Hyperledger Fabric della Linux Foundation. Consentirà il tracciamento e la gestione di milioni di container. Spedizionieri, compagnie di navigazione, caricatori, armatori, agenti marittimi, autorità portuali e doganali avranno la possibilità di consultare il traffico merci in uno strumento pensato per ridurre le frodi, migliorare il flusso logistico, la gestione di magazzino e le procedure di spedizione.