|
adsp napoli 1
17 luglio 2024, Aggiornato alle 13,52
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Eventi

Madre Terra, concorso e borse di studio per la sostenibilità di ambiente e mare

Iniziativa della Reseaworld che avvicina i giovani ai temi "verdi". I premi a 28 alunni del liceo classico "De Bottis" di Torre del Greco. Guardia Costiera in prima linea


Valeria Sessa, instancabile ad di Reseaworld, azienda che si occupa di compravendita di carburanti e oli per il settore navale, basata a Torre del Greco con rapporti e attività internazionali, è stata sponsor ma soprattutto ideatrice prima e animatrice successivamente di un concorso rivolto a giovani studenti che ha avuto come tema centrale il mare e la sostenibilità dell'ambiente. «Quali migliori interpreti -conferma Valeria Sessa- per spiegare questo enorme problema dei nostri tempi se non i giovani? Proprio nella missione di Reseaworld -ci dice-  è evidenziato come la nostra azienda guarda al futuro partecipando attivamente all'iniziativa Green per tutelare l'ambiente e contribuire allo sviluppo di un ecosistema sostenibile. Pertanto, abbiamo sentito forte il desiderio di fare qualcosa che avesse un senso verso i giovani e verso il pianeta».

Questa iniziativa, a cui è stato dato il nome di progetto "Madre Terra", nasce sotto l'egida dell'Associazione ex Alunni del Liceo De Bottis di Torre del Greco, e prevede l'assegnazione di borse di studio per gli studenti delle seconde e terze classi. Tutto parte con l'Agenda 2030  per lo sviluppo sostenibile. Si tratta di un programma d'azione per le persone, il pianeta e la prosperità. Sottoscritta il 25 settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite, e approvata dall'Assemblea Generale dell'ONU, l'Agenda è costituita da 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – Sustainable Development Goals, SDGs – inquadrati all'interno di un programma d'azione più vasto costituito da 169 target o traguardi, ad essi associati, da raggiungere in ambito ambientale, economico, sociale e istituzionale entro il 2030.

«L'Associazione Ex Alunni del Liceo De Bottis -spiega Sessa - ha individuato tre goals da analizzare: Lotta contro il cambiamento climatico; Vita sott'acqua e Vita sulla terra. Con la dirigente del Liceo Classico, dott.ssa Letizia Spagnuolo ed in collaborazione con la presidente dell'Associazione ex Alunni, prof. Carolina La Verde con l'appoggio e la collaborazione della Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Torre del Greco, nella persona della Comandante Ida Montanaro, abbiamo portato avanti il Progetto che ha avuto un forte impatto emotivo con una sana campagna di sensibilizzazione verso i temi dell'ambiente ed una reale e concreta ricaduta sul territorio».

Il concorso, che ha visto la partecipazione di 28 alunni, prevedeva la realizzazione di dipinti su tela che avessero centrale i temi dei tre goals prescelti. La prova si è svolta il 5 giugno e la premiazione il 27. Tutti i quadri sono esposti in mostra permanente nei locali della Capitaneria di Torre del Greco.

Tutor dei ragazzi due esperte, le dott.sse Marisa Santoianni e Viviana Di Matteo che hanno tenuto sedute tecniche sull'argomento, attraverso le quali i ragazzi hanno acquisito un'ampia panoramica di conoscenze rispetto ai temi oggetto del concorso Madre Terra.

La comandante Ida Montanaro invece ha illustrato attraverso materiale multimediale l'impegno profuso dalla Capitaneria di Porto Guardia Costiera sia a terra che a mare creando un interesse nuovo da parte dei giovani liceali. 

Durante le 3 ore previste dal concorso, i ragazzi guidati dall'ing. Flavia Bracale appassionata ed esperta di pittura, hanno dipinto e consegnato i quadri poi successivamente giudicati da 2 commissioni, una esperta composta dalla prof. Teresa Scarpa, dall'ing.Flavia Bracale e la stessa Valeria Sessa  ed una popolare presso la Capitaneria. «I quadri sono già in esposizione presso la sede della Capitaneria di via Calastro -conferma Sessa-  e, novità assoluta, ogni opera è corredata da un QR code con la viva voce di ciascun giovane artista che descrive in pochissimi minuti la propria opera con la sensibilità, passione ed emozioni che hanno ispirato l'elaborato».

Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato numerose autorità locali, rappresentanti della Capitaneria, genitori degli alunni e, tra gli altri, il vice presidente del Propeller Club di Napoli, ing. Umberto D'Amato.

Nel ringraziare i partecipanti al concorso, Valeria Sessa ha voluto sottolineare l'importanza di essere stati loro stessi protagonisti assoluti di una esperienza unica nel suo genere e soprattutto mai realizzata fino ad ora. Questi i nomi dei ragazzi premiati: Celotto Benedetta, Cesarino Letizia, Cicerale Luigia, Cimmino Maria Francesca, Cozzolino Danilo, Cozzolino Valeria, Di Guardo Elena, Di Pasquale Manuela, Fildi Gian Luigi, Fiorentino Federico, Formisano Alessia, Marra Francesca, Mennella Serena, Montella Giuseppina Andrea, Napolitano Camilla, Nobili  Angela, Nobili Emilia, Perna Arianna, Petrosino Alexia, Priore Giulia, Raiola Rebecca, Scarpa Marta, Savastano Carolina, Serpe Maria Greta, Vitagliano Maia, Vitiello Chiara, Zicchinolfi Samuele, Zolfo Luisa.

Tag: formazione