|
adsp napoli 1
24 maggio 2024, Aggiornato alle 11,44
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Infrastrutture - Logistica

Lungomare nord di Ancona, firmato l'accordo per riavviare i lavori

Comune e gruppo FS dovranno realizzare la scogliera di protezione della linea ferroviaria Bologna-Lecce e l'interramento dei fondali marini


Comune di Ancona e gruppo FS hanno firmato un Accordo di programma per riavviare il rifacimento del lungomare nord di Ancona, con la realizzazione della scogliera di protezione della linea ferroviaria Bologna-Lecce, l'interramento dei fondali marini e la velocizzazione della linea ferroviaria.

Le modifiche sono state necessarie per adeguare l'intervento alle nuove richieste e esigenze, garantendo così una completa realizzazione dell'opera. Questa comprende la protezione del tratto costiero compreso tra i transetti 334 e 344 per circa 2,75 km, mediante l'installazione di opere rigide e la realizzazione di scogliere radenti. Inoltre, sono previsti interventi di rinterro con gli escavi dei fondali marini e la rettifica e velocizzazione della linea ferroviaria, che si estende progressivamente dal km 200+175 al km 202+640 della linea Bologna-Lecce. Un altro aspetto dell'intervento sarà la realizzazione di un pennello, un'opera che contribuirà alla sicurezza e alla funzionalità dell'infrastruttura ferroviaria.

L'accordo prevede che la progettazione, l'appalto e l'esecuzione dell'intervento saranno suddivisi in due parti funzionali: una affidata a RFI (che destinerà all'opera circa 40 milioni) e l'altra all'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale (che contribuirà con 10 milioni nell'ambito del Pnrr) e al Comune di Ancona. La Regione Marche si impegna a cofinanziare con 3,5 milioni di euro l'intervento per la scogliera di protezione della linea ferroviaria.
 

Tag: porti - ferrovie - ancona