|
adsp napoli 1
28 febbraio 2024, Aggiornato alle 15,53
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

L'Egitto studia l'informatica portuale italiana

Visita di una delegazione del Paese nel porto di Livorno, per conoscere i sistemi di gestione digitali, a livello commerciale e doganale


Nell'ambito del progetto di gemellaggio amministrativo con l'Egitto denominato "Strengtening the Administrative and Operational Capacities of The Egyptian Customs Authority", si è tenuto stamani, nella sede dell'Autorità di sistema portuale del Tirreno Settentrionale, nel porto di Livorno, una visita studio di una delegazione del paese arabo.

Il commissario egiziano delle dogane, Al Shahat Abdel Bar Ibrahim Ghatoury, accompagnato dal referente italiano del progetto, Gaetano Sassone, ha avuto modo di incontrare il segretario generale dell'autorità portuale, Matteo Paroli, e i referenti dell'area informatico-digitale dell'ente portuale, dai quali ha potuto acquisire informazioni utili sulle procedure portuali con riferimento all'ambito logistico-doganale livornese.

I rappresentanti egiziani - presenti tra gli altri, il direttore delle dogane di Alessandria, Ahmed Abd Elghany Mohamed Elkernshawy e il direttore delle risorse umane, Mahmoud Elsayed - hanno anche potuto approfondire la conoscenza di sistemi quali il Tuscan Port Community System (per la gestione della logistica doganale delle merci) e il GTS (quale sistema di controllo delle entrate e delle uscite della merce dai varchi doganali).

La visita, cui ha preso parte una folta delegazione dell'Agenzia delle Dogane - formata tra gli altri dal direttore dell'ufficio delle dogane di Livorno, Giovanni Parisi, dal responsabile del reparto antifrode dell'ufficio dogane di Livorno, Francesco Rapisarda e dal responsabile del reparto verifiche e sdoganamenti dell'ADM di Livorno, Francesco Terlizzi - è stata inoltre l'occasione per conoscere da vicino le iniziative di digitalizzazione promosse dall'Agenzia delle Dogane, illustrate da uno dei referenti della Direzione Organizzazione e Digital Transformation dell'ADM, Roberto De Giuni.

L'incontro si è concluso con il consueto scambio dei crest e la successiva visita del porto di Livorno, durante la quale i rappresentanti egiziani hanno avuto l'opportunità di assistere all'effettiva organizzazione delle procedure di import export e degli adempimenti doganali connessi all'entrata/uscita delle merci.

Tag: livorno