|
napoli 2
14 ottobre 2019, Aggiornato alle 10,00
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Infrastrutture

Le crociere sbarcano a Cagliari, accordo Grendi-Msc Crociere

I passeggeri sbarcheranno nel terminal della società logistica. Musso: "Soluzione temporanea in attesa della ripresa del porto canale"

Il terminal Grendi a Cagliari

Il gruppo Grendi ed Msc Crociere hanno stretto un accordo per far sbarcare le navi da crociera della compagnia ginevrina nel porto canale di Cagliari, accogliendoli utilizzando il terminal della società logistica.

L'accordo, sottolinea l'amministratore delegato di Grendi, Antonio Musso, «vuol dire fare sistema per dare nuova linfa ai traffici sardi e non fare estinguere definitivamente la possibilità per le imprese isolane di avere un collegamento diretto con i mercati internazionali».

La collaborazione è temporanea, in attesa che arrivi un nuovo armatore che gestisca il terminal container e che, in tempi più lunghi, venga magari realizzato anche un terminal crociere. Grendi intanto si è occupata recentemente della movimentazione di una portacontainer, la Avra Mitersa, sbarcando 184 container e imbarcandone 121. Numeri molto lontani da quelli col terminal container operativo, dove il flusso era nell'ordine delle decine di migliaia. 

Quello che serve, secondo Musso, è avviare servizi che permettano di «sfruttare le infrastrutture presenti, dando la possibilità al mercato sardo di poter contare, in maniera duratura, su una rete efficiente di trasporto container rivolta al mercato estero». «La mancanza di un collegamento diretto con le reti di distribuzione internazionale porterebbe un handicap significativo, sia economico che in termini di tempo, allo sviluppo del tessuto produttivo sardo. Noi siamo pronti a raccogliere la sfida per gestire questo traffico», conclude Musso. Qualche mese fa Grendi si è detta disponibile a investire nella realizzazione di un nuovo magazzino.