|
adsp napoli 1
17 luglio 2024, Aggiornato alle 13,52
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Cultura

"Laboratorio mediterraneo 2" per raccontare il mare del mito e del futuro. Presentazione a Napoli

Nicola Saldutti e Patrizia Varone hanno curato per Guida Editori questo secondo saggio corale che dialoga intorno al Mare Nostrum


Sarà presentato il 27 giugno alle ore 18 a Napoli, da Scotto Jonno, Galleria Principe di Napoli, il saggio "LABORATORIO MEDITERRANEO 2. Perché è il mare del Futuro. Fotografie migrazioni miti nuove economie" a cura di Nicola Saldutti e Patrizia Varone (Guida Editori - dicembre 2023) in compagnia di Michelangelo Jossa, giornalista e di Alessandro Polidoro, direttore culturale di ScottoJonno.

Questa seconda pubblicazione, tanto quanto "LABORATORIO MEDITERRANEO. Viaggio tra fotografia ambiente letteratura e scienze sociali: storia e futuro del mare tra le terre", pubblicato nel 2021 sempre a cura di Saldutti e Varone, è un saggio corale che dialoga intorno al Mediterraneo, soffermandosi in particolare sulla sua cultura individuando i semi degli sviluppi futuri. In entrambi i saggi, gli interventi di esperti aiutano ad attivare una esperienza multidisciplinare per incontrare e comprendere il mare tra le terre. I due saggio invitano a soffermarsi sui testi preferiti per trarre spunti di letture, per riflettere, per osservare in compagnia della fotografia che testimonia.

In "LABORATORIO MEDITERRANEO 2. Perché è il mare del Futuro. Fotografie migrazioni miti nuove economie", le acquisizioni dei fotografi di reportage, di documentazione o di ricerca artistica, intrecciano le competenze e le visioni di tecnologi, antropologi, musicologi, biologi, esperti di cultura visuale, musicisti, operatori umanitari. In questo modo le immagini di Simone Tramonte, Francesco Zizola, Vittorio Sciosia, Michael Duperrin, Alessio Paduano, incontrano e alternano i testi di Marzia Vaccari, tecnologa e docente di Media Digitali e Genere all'Università di Bologna, Enrico Doria ricercatore presso il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie dell'Università di Pavia, Mauro Geraci, insegna Antropologia culturale presso l'Università degli Studi di Messina, Michele Cometa professore di Storia della cultura e Cultura visuale nell'Università degli Studi di Palermo, Riccardo Gatti, responsabile dei soccorsi a  bordo della Geo Barents, la nave di ricerca e soccorso di MSF, Medici senza Frontiere, Michelangelo Jossa musicologo, Paolo Scarnecchia, docente di Storia della musica e Storia delle musiche extraeuropee nei conservatori, Eleonora Tedesco, cantante.

In questa secondo saggio, è dato spazio ai racconti sulle persone che attraversano il Mediterraneo, persone che desiderano vite più dignitose raggiungendo luoghi in cui la democrazia e il rispetto dei diritti umani dovrebbero essere acquisiti. L'argomento viene trattato da punti di vista inusuali, piccoli tasselli di ciò che accade in questo mare. Un mare solido di valori, di radici, di presente. Un mare-luogo sperimentale di convivenza, non sempre pacifica, tra popoli. Un mare che "ci riguarda". "LABORATORIO MEDITERRANEO 2. Perché è il mare del Futuro. Fotografie migrazioni miti nuove economie" è un testo che invita a volgere gli sguardi intorno, ad ascoltare.

I curatori: Nicola Saldutti, nato a Napoli. Capo desk Economia del Corriere della Sera. Patrizia Varone, giornalista professionista, èdirettrice artistica della rassegna "Mediterraneo Fotografia" e cura il blog informativo Med Mag. 

Tag: libri - storia - economia