|
napoli 2
24 giugno 2019, Aggiornato alle 13,51
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Infrastrutture

La Spezia, firmato l'atto per l'ampliamento del Molo Garibaldi

Documento sottoscritto dalla presidente dell'Autorità di Sistema Portuale e dalla presidente del gruppo Contship Italia, legale rappresentante di Lsct. Il commento di spedizionieri e agenti marittimi


L'atto che dà il via all'ampliamento del Molo Garibaldi lato est è stato sottoscritto giovedì dalla presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, Carla Roncallo, e dalla presidente del gruppo Contship Italia, Cecilia Battistello, legale rappresentante di La Spezia Container Terminal (Lsct), la società del gruppo che gestisce l'omonimo container terminal nel porto di La Spezia.

Con l'intesa l'AdSP mette a disposizione del concessionario lo specchio acqueo dove verranno realizzati i lavori. L'atto prevede anche le tempistiche conseguenti per l'effettivo avvio della gara, sulla base di un progetto esecutivo già disponibile che ha conseguito tutte le autorizzazioni necessarie e che consentirà di realizzare questo ampliamento di importanza fondamentale per lo sviluppo delle attività terminalistiche.

Il commento degli spedizionieri…
Il presidente dell'Associazione Spedizionieri del Porto, Andrea Fontana, esprime soddisfazione per la firma del protocollo. È un accordo storico per il nostro Porto - sottolinea Andrea Fontana – perché finalmente si da il via libera alle previsioni del piano regolatore portuale che prevedono la riorganizzazione e l'ampliamento dello scalo mercantile favorendo dunque l'aumento dei traffici contenitori e contestualmente l'avvio del percorso di restituzione di Calata Paita alla città con la prevista realizzazione del waterfront ed il nuovo molo Crociere".

…e degli agenti marittimi
"È una tappa importante per lo sviluppo delle attività portuali che in questi ultimi 20 anni hanno visto sacrificate in misura rilevante le proprie aspirazioni alla crescita sia per vicende giudiziarie che per normative ambientali sui dragaggi di complicata gestione", spiega il presidente dell'Associazione agenti marittimi della Spezia, Giorgio Bucchioni. "Siamo in presenza – ha aggiunto – del riaffermato impegno del terminalista che dal 1971 è stato protagonista di una partnership con il porto spezzino che ha consentito ad entrambi di affermarsi in campo nazionale ed internazionale ed in particolare di raggiungere produttività ed efficienza ai vertici del ranking mondiale".