|
napoli 2
22 settembre 2021, Aggiornato alle 21,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

La Spezia, Fincantieri vara "Sheraouh" per Marina Qatar

Secondo pattugliatore d'altura costruito per la marina dell'emirato, parte del rinnovamento della flotta da 4 miliardi affidato al gruppo navalmeccanico italiano

Cadetti del nuovo centro di addestramento "Halul 1", in Qatar

Varo tecnico per il nuovo pattugliatore d'altura Sheraouh, destinato alla Difesa del Qatar e costruito da Fincantieri. Oggi la cerimonia presso lo stabilimento di Muggiano (La Spezia), un offshore patrol vessel, seconda unità del programma di acquisizione navale nazionale da 4 miliardi di euro affidato nel 2016 dal governo qatariota al gruppo navalmeccanico italiano, ormai multinazionale delle costruzioni. Oltre ai due pattugliatori, entrambi in consegna nel 2022, le prossima unità del programma prevedono quattro corvette della lunghezza di oltre 100 metri e una nave anfibia, una landing platform dock.

Il pattugliatore Sheraouh, come il gemello Musherib varato nel settembre 2020, è stato progettato in accordo al regolamento Regolamento per la classificazione delle Navi Militari (RINAMIL, sviluppato dal Rina) specifico per le fast patrol vessel, un'unità altamente flessibili capaci tanto di pattugliare che di combattere. Hanno una lunghezza di poco più di 63 metri, una larghezza circa 9, una velocità massima di 30 nodi e possono ospitare a bordo 38 persone di equipaggio.

Il varo, avvenuto in forma privata, è stato preceduto da altri due eventi per la Marina del Qatar, trasmessi da La Spezia e Riva Trigoso: l'inaugurazione del centro di addestramento Halul 1, in Qatar, dove si formeranno gli equipaggi della Marina, e il taglio della prima lamiera della landing platform dock.

Erano presenti, tra gli altri, il Major General (Pilot) Hamad bin Mubarak Al-Dawai Al-Nabit, Commander dell'Emiri Air Defense Forces, il Brig. Jaleel Khalid Al Ruwaili, Director of the Directorate of Education and Courses del Qatar, l'Ammiraglio di Squadra Enrico Credendino, Comandante delle Scuole della Marina Militare Italiana, in rappresentanza del Capo di Stato Maggiore della Marina, e Giuseppe Giordo, Direttore Generale della Divisione Navi Militari di Fincantieri.