|
Porto di Napoli
17 ottobre 2018, Aggiornato alle 17,08
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Eventi - Logistica

"La due giorni di Alis", convegno a Sorrento

Logistica, intermodalità e trasporti con un parterre imprenditoriale, istituzionale e portuale


Da Sorrento partono nuove opportunità per la logistica del Paese. Venerdì e sabato la Alis (Associazione Logistica dell'Intermodalità Sostenibile) guidata da Guido Grimaldi affronta i temi d'attualità del settore con un convegno di due giorni.

A dare il via alla "Due giorni di Alis" i saluti del sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, alla presenza dei presidenti delle principali Autorità di sistema portuale italiane e dei vertici delle aziende e organizzazioni del settore come IRU, UNRAE, ENI e Confitarma. Più di 30 relatori riuniti ad una tavola rotonda moderata da Bruno Vespa, Alfonso Ruffo, Sergio Luciano e Angelo Scorza.

L'evento si articola in 5 sessioni, 3 venerdì 27 aprile e 2 sabato 28.

Programma
I lavori si aprono venerdì 27 con la Prima Sessione Istituzionale moderata da Sergio Luciano, giornalista di Panorama Economy, che introduce il panel "INTERNAZIONALIZZAZIONE E MEDITERRANEO ‐ Il trasporto sostenibile come chiave di successo per le aziende europee" con gli interventi di Marcello Di Caterina, direttore generale di Alis, che ha dato il suo autorevole contributo sulle priorità e le misure da adottare per lo sviluppo di un sano trasporto sostenibile. La sessione continua con gli interventi di Mr. Zeljiko Jeftic, Global Innovation Lead IRU, Franco Fenoglio, presidente UNRAE, Wolfgang Gobel, presidente ECG, Mario Resca, presidente Confimprese e Francesco Rotondi, Founding Partner LabLaw.

A seguire il primo panel istituzionale Guido Grimaldi, presidente di Alis, presentato da Bruno Vespa, ha previsto il suo discorso introducendo il tema del convegno. «Il principale obiettivo di questo grande evento – sottolinea – è lo sviluppo dei trasporti e la grande scommessa dell'intermodalità, la crescita su scala internazionale e il rispetto dell'ambiente attraverso lo sviluppo di un trasporto sostenibile ed efficiente. Alis rappresenta le esigenze dell'intero settore dei trasporti e della logistica ed è l'espressione di un'Italia in movimento. Tutti insieme siamo una forza capace di dare risposte concrete al settore della logistica intermodale, espressione di un Paese che vuole promuovere lo sviluppo del trasporto combinato ecosostenibile».

Alle 11.45 ha inizio la seconda sessione dal titolo "ITALIA IN MOVIMENTO ‐ Prospettive di sviluppo per il nostro Paese attraverso una logistica sostenibile ed efficiente", moderata da Bruno Vespa, che vede tra gli altri, l'intervento del Capo Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Beatrice Covassi.

Intervengono Emanuele Grimaldi, vicepresidente ICS; Ennio Cascetta, amministratore unico RAM Spa; Paolo Grossi, direttore Commerciale ENI; Mario Mattioli, Presidente Confitarma. A concludere la terza sessione, moderata sempre da Vespa, che chiude la prima giornata, "AZIENDE E BANCHE A CONFRONTO ‐ Sistema bancario e trasporto 4.0 per il rilancio dell'imprenditoria italiana" con interventi di Diego Pacella, AD e CFO Grimaldi Group; Bernardo Mattarella, AD Mediocredito Centrale; Alberto Bertone, presidente Acqua Sant'Anna Spa; Jacopo Lensi, vicecapo Divisione Settore Pubblico Infrastrutture Italia BEI; Pasquale Casillo, presidente Casillo Group e Giovanni Maione, General Manager Area Sud e Sicilia MPS. 

Sabato 28 aprile i lavori riprenderanno con altre due sessioni tecnico-istituzionali dedicate alla portualità e agli interporti con un'introduzione sull'evoluzione ed i benefici del trasporto intermodale. Workshop, presentazioni e seminari previsti nel pomeriggio di sabato concluderanno l'evento. «Rafforzare le sinergie con gli operatori e condividere proposte e programmi per lo sviluppo dei sistemi di trasporto e logistica ‐ conclude Guido Grimaldi – è uno dei principali obiettivi di Alis che conferma l'importanza dello sviluppo di una intermodalità sostenibile in Italia quale strumento essenziale per il rilancio economico dell'intero sistema paese», conclude Guido Grimaldi.