|
napoli 2
21 ottobre 2020, Aggiornato alle 08,46
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Isc Intermodal e Lugo Terminal spingono l'intermodalità Nord-Sud

Record di partenze per i collegamenti ferroviari lungo la penisola: 16 treni a settimana sulla Verona-Giovinazzo, in provincia di Bari


Aumenta sempre di più la frequenza dei collegamenti intermodali tra Nord e Sud Italia. Quelli tra Verona e Giovinazzo, in provincia di Bari, per esempio, raggiungono cifre record toccando il 10 giugno quota otto partenze a settimana da ciascun terminal.

Dietro questo incremento, i treni gestiti da una partnership tra i due trasportatori multimodali Isc Intermodal e Lugo Terminal, con trazione ferroviaria di ISC Interporto Servizi Cargo, che hanno contribuito a portare dalla strada alla rotaia, ogni settimana, una media di 570 camion.

«Su questa relazione ferroviaria si possono trasportare container di ogni dimensione, casse mobili e semirimorchi con profilo sino a P410 (oltre 4 metri di altezza)», si legge in una nota congiunta delle due società. «I treni ISC - spiegano - hanno composizione carri mista, essendo formati da carri pianale 60' e 90' e carri tasca, per garantire opportunità di carico ad ogni tipologia di unità e di cliente. È inoltre possibile spedire rifiuti e materiale ADR/RID». 

Dal terminal pugliese della Lugo Terminal è possibile raggiungere Sud Italia, Grecia, Turchia e paesi balcanici. Dal terminal di Verona Quadrante Europa si possono sfruttare i collegamenti per il Benelux, la Germania, i paesi scandinavi e quelli baltici, grazie alle 180 coppie di treni che partono ogni settimana dal gateway veronese.