|
adsp napoli 1
28 febbraio 2024, Aggiornato alle 18,07
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Inizia la fase depressiva per le tariffe container

Dopo due anni eccezionali il periodo attuale rispecchia il naturale ciclo post festivo di Natale e del Capodanno cinese. L'analisi di The Loadstar

(jgmorard/Flickr)

Nelle ultime settimane è emerso un mercato del trasporto container in export dalla Cina parallelo con tariffe spot estremamente basse. Come racconta The Loadstar, i vettori marittimi che trasportano dalla Cina al Regno Unito stanno quotando piccoli Freight All Kinds (FAK, un'unica spedizione che viene addebitata indipendentemente dalla merce) con tariffe di mille dollari per FEU.

Questo crollo dei prezzi, dopo due anni di euforia con punte dieci volte maggiori, è in parte spiegato dal periodo dell'anno attuale, caratterizzato da un naturale calo dopo le impennate di trasporto di Natale prima e del Capodanno cinese poi. Ma le segnalazioni di spedizioni a basso costo si moltiplicano. Fino al 14 febbraio sono attive, per esempio, spedizioni FAK da 998 dollari per FEU da diversi porti cinesi a quello di Felixstowe, il principale scalo del Regno Unito. Un'altra spedizione offre attualmente 1,400 dollari per FEU da Shanghai e Ningbo a Felixstowe, un'altra ancora 1,450 dollari verso Amburgo e Rotterdam.

Come spiega a The Loadstar un Non Vessel Operating Common Carrier (NVOCC, un vettore marittimo che non possiede navi e acquista quote di carico a bordo), «questi indici sono accurati solo quanto le informazioni che vengono fornite, e alcuni di questi dati sono ovviamente al ribasso. Non bisogna dimenticare che gli indicatori dei tassi spot sono una media e quindi non riflettono necessariamente i tassi più bassi». 

Secondo Lars Jensen, CEO di Vespucci Maritime, uno scenario del genere apre a una nuova fase di mercato del trasporto container dopo due anni di ricavi stellari per le grandi compagnie marittime che trasportano container, caratterizzata da «nuove guerre tariffarie che incombono sulle rotte commerciali». Dal canto loro gli importatori specialmente in Europa e Nord America «stanno subendo una correzione delle scorte. Tutti gli elementi nei mercati del trasporto di container indicano un periodo difficile per i vettori di container nel 2023. Non solo gli elementi fondamentali indicano una flessione ciclica ma anche la pressione competitiva tra le compagnie marittime spinge per un temporaneo aumento».

-
credito immagine in alto