|
adsp napoli 1
04 dicembre 2022, Aggiornato alle 10,16
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

In Liguria Marevivo rimuove una rete fantasma di 300 metri

Operazione compiuta da dodici subacquei divisi in squadre che hanno utilizzato particolari sistemi di immersione


Una rete fantasma lunga circa 300 metri, con un peso di quasi 450 chilogrammi, è stata individuata e rimossa dalla divisione subacquea di Marevivo nelle acque delle Secche di Vada, un'area nel Mar Ligure che dista circa 6 miglia dalla costa, compresa tra le foci dei fiumi Fine e Cecina, a sud di Livorno. L'operazione è stata possibile grazie al supporto di Banor, una delle maggiori società indipendenti di wealth e asset management in Italia.

Dodici subacquei divisi in squadre hanno utilizzato particolari sistemi di immersione definiti a "circuito chiuso" e scooter subacquei elettrici per potersi muovere più agevolmente lungo la parete sommersa. I mezzi nautici di supporto sono stati forniti dal Circolo Nautico Foce Cecina - Sub Nettuno, tra cui un peschereccio per il recupero e il trasporto a terra della rete, ed è stata fondamentale anche la collaborazione del porto di Cecina, per la logistica, l'assistenza a scarico e il deposito temporaneo della rete, del corpo delle Capitanerie di Porto di Livorno e di Vada e del Comune di Cecina che si è occupato del conferimento della rete per il corretto smaltimento.