|
adsp napoli 1
03 ottobre 2022, Aggiornato alle 12,17
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Infrastrutture

In Cina la costruzione della prima "newcastlemax" alimentata ad ammoniaca

Una portarinfuse da 210 mila tonnellate che sarà costruita da Dalian. Il Lloyd's Register ha rilasciato un approval in principle


Il Lloyd's Register ha classificato (tramite una prima approvazione di principio-Approval in Principle) un progetto per la prima portarinfuse di grandi dimensioni spinta dall'ammoniaca, classe newcastlemax, che sarà realizzata da uno dei principali costruttori navali cinesi, a Dalian Shipbuilding Industry Company. La nave avrà una stazza di 210 mila tonnellate, quindi un po' più grande di una newcastlemax, che non supera le 180 mila tonnellate (ma il parametro fondamentale è la larghezza massima, che non deve eccedere i 47 metri).

In qualità di società di classificazione selezionata per il progetto, il ruolo del Lloyd's è stato quello di esaminarne i rischi. L'ammoniaca (NH3) è considerata uno dei combustibili più promettenti come alternativa all'idrogeno, in quanto è più facile da trasportare e utilizzare richiedendo temperature di esercizio inferiori.

«Per Dalian -  afferma Li Tianxiang, vicepresidente dell'ufficio tecnico di Shanghai di Dalian - questo è il primo progetto nel suo genere. L'assegnazione di questo AiP è un altro passo importante verso la decarbonizzazione dell'industria marittima, che dimostra la fattibilità di alimentare navi commerciali con soluzioni a zero emissioni di carbonio».

Nel 2019 il Lloyd's Register ha rilasciato un concept design AiP a Dalian per una nave portacontainer di ultima generazione alimentata ad ammoniaca, la "C-Future" da 23 mila TEU.