|
napoli 2
19 settembre 2020, Aggiornato alle 22,47
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

In Antartide la più vasta area protetta del mondo

Venticinque governi, tra cui quello italiano, hanno approvato l'istituzione della zona tutelata nella regione del Mare di Ross


L'Italia in campo per la tutela del Polo Sud. Nei giorni scorsi ad Hobart (Australia) in occasione della trantacinquesima riunione annuale della Commissione per la Conservazione delle Risorse Marine Viventi Antartiche (Ccamlr), 25 governi, tra cui quello italiano, hanno approvato l'istituzione della più vasta area marina protetta al mondo nella regione del Mare di Ross, in Antartide.

La regione, riferisce l'Agenda Confitarma, è una delle aree oceaniche più incontaminate a livello globale e rappresenta un delicato e complesso ecosistema che i governi dei Paesi membri Ccamlr hanno deciso di conservare e di dedicare alla ricerca scientifica. Lo studio di questa regione fornirà importanti elementi di previsione dei trend evolutivi dell'intero ecosistema Antartico, la cui conoscenza è indispensabile per la protezione dell'ambiente a livello globale.

L'Italia vanta una lunga tradizione di ricerca e di collaborazioni sul piano scientifico e logistico con altri Paesi membri del Ccamlr nella regione del Mare di Ross nell'ambito del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra). La stazione scientifica Italiana "Mario Zucchelli" si trova nella Baia di Terra Nova, in una posizione centrale e strategica del Mare di Ross per le attività di ricerca e monitoraggio marino.