|
napoli 2
22 maggio 2019, Aggiornato alle 09,11
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Politiche marittime

Il Lloyd's Register sbarca in Italia

La società di classificazione britannica è stata autorizzata dall'Italia a rilasciare certificati per navi battenti bandiera italiana. Stamatellos: "Una pietra miliare della nostra storia"

(Lloyd's Register)

Il Lloyd's Register sbarca in Italia. Oggi, la società di classificazione marittima britannica fondata nel 1760 è stata autorizzata dall'Italia (dalla Capitaneria di porto aka ministero dei Trasporti) a rilasciare la certificazione legale alle navi battenti bandiera italiana.

Uno dei più grandi e prestigiosi enti di certificazione marittima al mondo potrà quindi operare con navi italiane. È una notizia rilevante tanto per lo shipping italiano che per quello del Regno Unito. Il mondo della certificazione vede l'ingresso, almeno in Italia, di un nuovo concorrente, per di più particolarmente forte. Ora, avendo lo status di recognised organisation (RO), il Lloyd's Register, oltre a certificare navi italiane e quindi prendere contatti col mondo armatoriale italiano, può aprire una filiale in Italia e partecipare alla vita della comunità marittima italiana, aderire alle associazioni d'impresa e di categoria, prendere contatti col mondo istituzionale. «L'industria navale italiana è iniziata nel XIX secolo e ha continuato a crescere in modo significativo nell'ultimo secolo. Ora è una delle realtà più importanti del mondo in molti settori diversi. Il nostro nuovo status di RO in Italia è una pietra miliare della nostra storia», commenta Theodosis Stamatellos, direttore south Europe marine & offshore del Lloyd's Register.

-
credito immagine in alto