|
napoli 2
16 agosto 2019, Aggiornato alle 11,49
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Politiche marittime

Guardia costiera ispezionerà la metà delle navi passeggeri italiane

Nell'usuale attività del port state control, nel 2019 saranno controllate anche le navi da crociera, così da far salire ancora di più il ranking mondiale della flotta nazionale

Un ispettore del Port State Control

Ispezionare almeno la metà delle navi passeggeri italiane che attraccano nei porti della penisola, non solo rotabili e ro-pax ma includendo stavolta anche le navi da crociera. È l'obiettivo per quest'anno della Guardia costiera che nei giorni scorsi, a Roma, ha avuto un vertice con gli armatori nel corso del quale sono stati presentati i risultati di "Traghetto sicuro", la campagna di controlli avviata a luglio scorso e conclusasi a dicembre.

La volontà di includere quest'anno anche le navi da crociera avrà come effetto quello di spingere verso l'alto il ranking dell'Italia negli standard di sicurezza mondiale delle flotte, il quale è già molto buono, visto che il paese è settimo nel 2017 (decimo nel 2015).

La campagna dell'anno scorso ha rinteressato le 72 navi italiane ro-ro e ro-pax che effettuano collegamenti tra i porti italiani. Le verifiche si sono svolte sia in navigazione che in porto e sono durate fino a tre giorni. Rientrano nell'attività del port state control, l'attività ispettiva conformata al livello globale dalle convenzioni dell'International Maritime Organization e dell'International Labour Organization, recepite dalle 27 autorità marittime europee nel Paris Memorandum of Understanding on Port State Control, il Paris MoU, il 26 gennaio 1982. Le verifiche riguardano sia le condizioni della nave che dell'equipaggio, nonché dei passeggeri.

Ai controlli dell'anno passato sono stati assegnati 37 tra ufficiali e sottoufficiali specializzati in sicurezza della navigazione, sotto il coordinamento del VI reparto. Non sono state riscontrate irregolarità particolari, rende noto la Guardia costiera, niente che non sia stato risolto in tempi brevi.