|
adsp napoli 1
03 febbraio 2023, Aggiornato alle 13,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Grimaldi (Alis) chiede un marebonus da 100 milioni l'anno

Cinque volte la quota attuale. Secondo il presidente dell'associazione logistica i numeri dimostrano come l'incentivo funzioni e tolga parecchi camion dalle strade

Il presidente di Alis, Guido Grimaldi (ilpezzoimpertinente.it)

La quota di marebonus, l'incentivo per i mezzi pesanti a imbarcarsi sulle navi ro-ro e ro-pax in alternativa all'autostrada, dovrebbe passare da 20 a 100 milioni l'anno. Lo chiede Guido Grimaldi, presidente di Alis, all'assemblea dell'associazione in corso a Roma.

Secondo uno studio di Enea gli ultimi anni di marebonus mostrano come l'incentivo abbia un'efficacia fino a dieci volte maggiore del bonus edilizio, il cosiddetto "superbonus 110", contenuto nel decreto "Rilancio" del 2020. Nel 2019 il risparmio energetico per i mezzi pesanti imbarcati ammonta a circa 190 mila tonnellate di petrolio equivalente in meno consumato.

Alis riferisce che nel solo 2022 grazie alle autostrade del mare sono stati tolti dalla strada cinque milioni e mezzo di camion, pari a 5 milioni di tonnellate di anidride carbonica in meno emessa sulle strade, con un'indice di efficienza di 6,8 miliardi di euro, di cui oltre 5 miliardi rappresentano il risparmio sui beni di consumo per le famiglie.

Nei giorni scorsi sulla questione era intervenuta anche la UilTrasporti che ha sottolineato come "dal governo non sembra arrivare nessuna attenzione nei confronti di quel processo di decarbonizzazione necessario per il nostro Paese e che riguarda in particolar modo il sistema dei trasporti. Questo è almeno quanto emerge dall'ultima bozza dello schema di legge di Bilancio che circola in queste ore".

-
credito immagine in alto

Tag: alis - grimaldi