|
napoli 2
24 settembre 2020, Aggiornato alle 15,57
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Gioia Tauro, Medcenter fermo dopo il piano di esuberi

442 persone a rischio e gli operai incrociano le braccia. Da ieri notte il terminal di transhipment non è operativo


Al Medcenter Container Terminal di Gioia Tauro tra stanotte e stamattina hanno lavorato solo gli uffici. Il terminal è fermo a causa della protesta di operatori di piazzale, gruisti e carrellisti che hanno incrociato le braccia all'indomani del piano di esuberi per 442 persone annunciato dalla società del gruppo Contship Italia.

Attualmente azienda e organizzazioni sindacali sono in trattativa, con i secondi che vogliono abbattere questo numero proponendo diverse soluzioni: annullamento dell'agenzia del lavoro (delineata dopo l'ultimo tavolo col governo tenutosi a luglio scorso), riqualificazione professionale e avvio di attività alternative al transhipment quali cantieristica (nel bacino di carenaggio in fase di studio), gateway ferroviario (in costruzione e in gestione a Sogemar) e altre iniziative previste nell'Accordo di programma quadro delineato sempre a luglio.