|
napoli 2
17 settembre 2021, Aggiornato alle 21,12
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Gioia Tauro, al via tamponi su tutta la comunità portuale

Dipendenti dell'autorità portuale e terminalisti del Medcenter e di Automar, principalmente, saranno sottoposti a uno screening volontario

I tamponi iniziati stamattina nel porto di Gioia Tauro

È partita questa mattina la campagna di screening dell'intera comunità portuale di Gioia Tauro, che coinvolge sindacati, terministi e operatori. All'interno dello scalo sono stati allestiti appositi gazebo dove i lavoratori del porto potranno effettuare il tampone. Si andrà avanti fino al 10 dicembre, escludendo il sabato e domenica prossimi e l'8 dicembre.

«Obiettivo – scrive l'authoirity in una nota - è assicurare la massima sicurezza dei luoghi di lavoro a tutela della salute dei lavoratori e, quindi, di adottare le idonee misure di contenimento della diffusione del Covid-19, per garantire anche l'operatività dello scalo».

Eseguita dal personale specializzato dell'Istituto Clinico Deblasi di Reggio Calabria, è rivolta a tutti i lavoratori che, su base volontaria, vorranno sottoporsi allo screening, con l'invito dell'autorità portuale di Gioia Tauro ad «un'alta adesione». Verranno testati principalmente i dipendenti dei due terminal dello scalo calabrese, il Med Center Terminal Container (i primi a essere testati) e l'Automar Gioia Tauro, oltre alle altre aziende che vi operano.