|
Porto di Napoli
20 settembre 2018, Aggiornato alle 18,49
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Infrastrutture

Genova, porto e Dogane studiano un nuovo modello di viabilità 

Varato un tavolo di coordinamento che coinvolge anche gli operatori e Confindustria


Varato a Genova un tavolo di coordinamento per rafforzare la connessione fra autostrada e porto e migliorare il ciclo dei controlli all'indomani del crollo del Ponte Morandi. Fanno parte della cabina di regia l'Autorità di sistema portuale del Mar ligure occidentale, l'Agenzia delle Dogane, Confindustria, Spediporto, Assagenti e gli operatori della comunità portuale.


Nel corso della riunione sono state varate nuove modalità operative per costruire un modello organizzativo per fare fronte all'emergenza. L'Autorità portuale sta mettendo a punto un veloce riassetto della viabilità interna al porto, le Dogane sono impegnate a coordinare gli attori del ciclo dei controlli alla merce e ottimizzare le procedure con una maggiore connessione fra porto e magazzini doganali retro-portuali con una migliore copertura del territorio e una riduzione degli spostamenti di persone, merci e documentazione.


Lavori in progress anche per la completa digitalizzazione dei buoni di consegna delle merci. Ancora, gli uffici di sanità marittima, veterinari e fitopatologici che effettuano i controlli sulle merci, spiega una nota, si sono impegnati per semplificare le procedure e garantire orari allungati, in collaborazione con i terminal per pianificare e gestire meglio l'attività ispettiva. Gli incontri proseguiranno nei prossimi giorni.