|
napoli
22 febbraio 2019, Aggiornato alle 16,38
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat
Infrastrutture

Formazione, il porto di Venezia finanzia 5 borse di studio per corsi Its

Le lezioni sono riservate ad aspiranti tecnici della mobilità portuale e tecnici per la gestione dei mezzi ferroviari


Al porto di Venezia si rinnova, per il biennio 2017-2019, l'offerta formativa dell'ITS in "Tecnico Superiore per la Mobilità Internazionale delle Merci e delle Persone in ambito marittimo-portuale e aeroportuale", che ha dato ottimi risultati sotto il profilo dell'inserimento nel mondo del lavoro con più della metà degli allievi assunti già a fine stage. Per il prossimo anno, l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale ha ritenuto di premiare i ragazzi più meritevoli mettendo in palio 5 borse di studio a copertura dell'intera quota di partecipazione al percorso ITS, per un investimento complessivo di 6000 euro.


Per scoprire tutte le opportunità formative, è stato organizzato un incontro che si terrà il prossimo giovedì 7 settembre alle ore 18.30 presso la sede di CFLI situata nel Waterfront antico, all'interno del cd. "Magazzino 16", il primo ad essere stato riqualificato dopo l'abbattimento del muro di Santa Marta nel 2000.

La Fondazione ITS Marco Polo propone due percorsi formativi post diploma: "Tecnico Superiore per la Mobilità Internazionale delle Merci e delle Persone in ambito marittimo-portuale e aeroportuale" e "Tecnico superiore per la gestione e conduzione dei mezzi ferroviari". Entrambi i corsi della durata di 2 anni, prenderanno il via ad ottobre 2017 e prevedono il 50% di ore in aula e le restanti in tirocini in azienda. Le selezioni sono già aperte (www.itsmarcopolo.it)


"Un investimento sui giovani, un investimento sul futuro del porto. I corsi attivati dall'ITS Marco Polo hanno ottenuto il doppio risultato di contribuire alla formazione ragazzi del territorio ma anche di inserire nel mondo del lavoro nuove figure professionali capaci di accompagnare la crescita e lo sviluppo del porto di Venezia negli anni a venire. Con questo piccolo, ma importante, investimento vogliamo contribuire a fare dello scalo e delle imprese che lo animano il nuovo cuore pulsante dell'economia veneziana trattenendo (o attirando) a Venezia i migliori talenti", ha dichiarato Pino Musolino presidente del porto di Venezia.