|
napoli
22 febbraio 2019, Aggiornato alle 16,38
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat
Infrastrutture

Fiume, due miliardi per potenziare l'intermodalità

Al via (con fondi europei) l'ammodernamento della linea ferroviaria che dallo scalo croato raggiunge l'Ungheria


Il porto di Fiume (Rijeka in croato) come crocevia dei traffici intermodali del continente europeo. Puntando a questa prospettiva il governo croato ha dato il via al progetto di ammodernamento della linea ferroviaria dallo scalo del Quarnaro a Zagabria e poi fino a Botovo, al confine con l'Ungheria. L'investimento previsto, riferisce il Secolo XIX, è di due miliardi di euro. I finanziamenti saranno attinti all'85 per cento dai fondi strutturali che l'Unione europea verserà alla Croazia dopo la sua adesione, che sarà effettiva il prossimo primo luglio. I lavori dovrebbero essere completati entro il 2020. Entro il 2016 partirà anche il raddoppio della linea ferroviaria fra Fiume e Delnice, al confine con la Slovenia. Un progetto da 1,8 miliardi di euro, anche questo finanziato per l'85 per cento dai fondi strutturali Ue.